Sale l’entusiasmo per la Virtus Lanciano di Camplone

Continua a ben impressionare la Virtus Lanciano di Andrea Camplone. Alla sua seconda uscita stagionale, contro lo United Kalba che milita nella UAE Football League, la massima serie professionistica degli Emirati Arabi Uniti, i rossoneri, pur perdendo 2 a 1, hanno fatto crescere l’entusiasmo dei tifosi, convinti degli schemi di gioco proposti dal tecnico pescarese e da alcuni giocatori frentani. Non è dispiaciuto il centrocampista ungherese Tamasi, ma anche altri elementi mandati in campo dall’allenatore. I rossoneri potrebbero decidere di tesserare  Roberto D’Aversa. Il trentaquattrenne nativo di Stoccarda, attualmente senza contratto, che vanta una lunga esperienza nei campionati di Serie A (Siena) e B (Triestina, Gallipoli, Treviso, Monza, Mantova, Messina, Ternana, Sampdoria, Cosenza e Pescara), potrebbe essere l’elemento giusto per il centrocampo rossonero. Si sonda sempre il mercato per una punta, visto che la società a deciso di vendere Daniele Morante. Ma la situazione non è facile dal momento che molte società di Prima Divisione sono scomparse dal panorama calcistico e molti giocatori sono alla ricerca di nuova sistemazione. A proposito di difficoltà del momento, in attesa del verdetto finale previsto per il 4 agosto, giorno in cui saranno esaminati i ricorsi presentati dai club che debbono regolarizzare la loro posizione per poter essere ammessi ai tornei, si disegnano già come saranno i prossimi gironi di Prima e Seconda Divisione. In Prima, non dovrebbero essere stravolgimenti dei club che prenderanno parte al campionato. A garantire il numero (18 per girone) saranno  le ripescate Bassano, Barletta, Gela, Nocerina, Paganese, Pavia, Pisa e Siracusa. In Seconda, invece, non è escluso che un girone sarà composto da 17 formazioni, mentre le altre di 16. Le ripescate, stando almeno a quanto si sente, sono: Avellino, Bellaria, Campobasso, Carpi, Carrarese, Casale, V.Entella, Latina, L’Aquila, Matera, Pomezia, Pro Belvedere Vercelli, Renate, Sanremese, Trapani e Vigor Lamezia.

Intanto, il Comitato Interregionale ha diramato l’elenco delle squadre non ammesse al campionato 2010/11 di Serie D: Noicattaro, Pro Sesto, Igea Virtus, Vico Equense, Casoli, Cecina, Domegliara, PIanura, Colligiana, Gaeta e Bojano.

Come se non bastasse, si torna a parlare di calcio scommesse, gestito dalla camorra. È quanto viene fuori da un’informativa della Dda di Napoli spedita all’ufficio indagini della Procura federale di Roma. Ci sono sei squadre sotto valutazione: quattro di B (Modena, Salernitana, Ancona e Crotone), due di Prima divisione girone B (Andria e Real Marcianise). In tutto, sono tre le partite sotto osservazione (che nascono dal probabile incrocio delle sei squadre citate), ma c’è anche una partita di serie A: un match con protagonista il Napoli – che però non è sotto inchiesta – contro un avversario per il momento top secret. Vi sarebbero delle intercettazioni un dossier di venti pagine è già finito sulla scrivania del procuratore federale Palazzi, che ora aprirà un’ inchiesta.

Per finire, il Football Brindisi 1912 del nuovo presidente Vittorio Galiganiha scelto Carlo Florimbi come allenatore, che sarà affiancato dal mister in seconda Fabrizio Di Marcello, mentre il preparatore atletico è Riccardo Cistullo. Il Brindisi, dal prossimo 1° agosto, farà ritiro pre campionato Campo Felice.