Chiavaroli (PdL) sul Piano Sanitario: “Passo importante. Ora i tavoli di coordinamento”

“La sostanziale approvazione del governo nazionale sul Piano Operativo 2010 inerente il riordino del Sistema Sanitario Regionale dell’Abruzzo è un fatto importante nella sua sostanza e rilevante per i tempi scelti”.

Così il consigliere regionale del PDL in Abruzzo Riccardo Chiavaroli.

“Infatti – sostiene il consigliere – la rapida adozione consentirà di avviare quella azioni effettive e non piu’ rinviabili per superare – da un lato – l’attuale sistema di gestione commissariale del sistema sanitario regionale abruzzese e – dall’altro – per dare inizio a procedure di riduzione delle aliquote fiscali che oggi gravano sui cittadini della regione Abruzzo. In sostanza – afferma Riccardo Chiavaroli -,  ora che il Piano nella sua generalità diventa operativo, si potrà dare seguito in modo strutturale ad un processo di riordino del SSR mirato a raggiungere l’equilibrio economico-finanziario del Sistema Sanitario Regionale (SSR) stesso, riqualificare l’offerta ospedaliera e dei servizi territoriali, migliorare la qualità percepita e ricevuta da parte dei cittadini. Resta, naturalmente  il dato politico prioritario della condivisione delle scelte e su questo – conclude il consigliere Chiavaroli – sento di poter rivendicare  a favore delle popolazioni locali, il deliberato della mozione del PDL approvata nei giorni scorsi in Consiglio, e che sono certo il Presidente Chiodi renderà da subito operativa,  in base alla quale vanno subito istituiti formalmente tavoli di coordinamento sul tema sanità, presieduti ciascuno dal rispettivo Presidente delle quattro Province abruzzesi, con il compito di individuare, per le singole realtà provinciali, soluzioni adatte e comunque non configgenti con l’impostazione generale del Piano in termini di obiettivi globali di riordino, riorganizzazione e di saldo totale economico e finanziario.”