Pesca di ricci, due arresti a Pescara

 La Guardia costiera di Pescara ha individuato e arrestato due extracomunitari irregolarmente imbarcati su unita’ da pesca in transito nel porto cittadino e ha sequestrato sul litorale di Montesilvano circa tremila esemplari di ricci di mare. Il sequestro – si legge in una nota della Guardia costiera – ha consentito di interrompere un’attivita’ illecita che veniva perpetrata da tempo da alcuni soggetti che arrivavano in Abruzzo per compiere delle vere e proprie razzie sui fondali marini. Per loro si annuncia una salatissima sanzione amministrativa. Per quanto riguarda invece la presenza degli stranieri sui pescherecci (che non appartengono alle flottiglie abruzzesi), gli armatori e i comandanti dovranno rispondere dei reati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e sfruttamento del lavoro nero.