Scuola, la Provincia approva Piano interventi per gli studenti disabili. Il Comune di Chieti organizza il servizio scuolabus

La Giunta provinciale, su proposta dell’assessore alle Politiche Sociali, Gianfranca Mancini, ha approvato il «Piano degli interventi per il diritto allo studio degli studenti in situazione di handicap o di svantaggio» relativo all’anno 2011: sono state individuate risorse pari a 1.236.402,30 euro che saranno iscritte nel bilancio per garantire il trasporto degli studenti disabili dalle loro abitazioni fino alla scuola superiore frequentata e l’assistenza durante e dopo le lezioni. Della cifra totale, una parte sarà a carico della Regione, mentre quella più cospicua  sarà messa a disposizione dalla Provincia: nel complesso, 420 mila euro saranno spesi per il trasporto e 816 mila per l’assistenza. Il servizio interesserà per l’anno scolastico 2010-2011 ben 104 studenti della provincia con una previsione complessiva di assistenza pari a 2.988 ore. «Il diritto allo studio – ha spiegato l’assessore Mancini – costituisce un’esigenza primaria ed irrinunciabile per tutti i cittadini ed in special modo per i meno fortunati, di cui l’intera collettività deve farsi carico. Con questa delibera siamo riusciti ad individuare per tempo risorse certe per garantire questo diritto a 104 ragazzi che con impegno e passione proseguono i loro studi, nonostante le difficoltà che hanno nella loro quotidianità. Questa è senza dubbio una delle priorità del mandato amministrativo del presidente Enrico Di Giuseppantonio, che sin dai primi giorni si è preoccupato di garantire il diritto allo studio degli studenti disabili, per i quali l’anno scorso addirittura erano a rischio i fondi, cancellati senza motivazioni dal bilancio di previsione: con grande sforzo nel 2009 abbiamo ripristinato i fondi per l’anno e trovato per tempo le risorse per il 2010».

Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, questa mattina nel proprio ufficio, presente l’Assessore alla Pubblica Istruzione, Giuseppe Giampietro, ha incontrato il Dirigente ed i Funzionari del Settore  P.I. per analizzare le problematiche relative al Servizio di Scuolabus. “L’Amministrazione Comunale – ha dichiarato il Sindaco Di Primio – marcia a ranghi serrati per fare fronte alle tante criticità ereditate e che era doveroso affrontare e risolvere in maniera definitiva. Tra queste la non piena efficienza del Servizio Scuolabus. Di concerto con l’Assessore Giampietro si è deciso di procedere in tempi rapidi ad un potenziamento del fabbisogno delle unità operative per garantire un servizio che passi dalle attuali 24 ore settimanali a 36 ore settimanali. In questo modo l’Amministrazione potrà dare una concreta risposta alle numerose richieste da parte di molte famiglie teatine che per anni hanno sollecitato, invano, le precedenti amministrazioni. Inoltre, si è deciso di offrire anche per il prossimo Anno Scolastico l’uso degli Scuolabus per attività exta scolastiche permettendo, in questo modo, alle Direzioni Didattiche di programmare attività di approfondimento con un indubbio accrescimento nozionistico per i nostri giovani”.