Virtus Lanciano: fatta per il ritorno in attacco di Francesco Di Gennaro

Il Lanciano dopo settimane di estenuante trattiva ha trovato l’accordo con il Verona per l’acquisto dell’attaccante Francesco Di Gennaro. Si tratta di un ritorno dato che la punta napoletana aveva militato nel Lanciano nella stagione 2005-06. Di Gennaro arriva con la formu­la del prestito con diritto di riscat­to. 185 cm di altezza, 78 kg. di peso forma, Di Gennaro è l’uomo giusto per l’attacco rossonero, il terminale ideale per il 4-3-3 di Andrea Camplone (nella foto a destra). Domani, alle ore 12, la presentazione ufficiale allo stadio “Biondi”. L’ex bomber del Gallipoli, fin da quando la trattativa è iniziata, non ha mai nascosto di gradire un ritorno a Lanciano. Era andato via da Gallipoli per contrasti con l’allenatore Giannini, che quest’anno ha accettato la guida dei veneti in B. I discorsi tra le parti avevano subito una battuta d’arresto perché nell’affare s’era inserita la Nocerina, alla ricerca di una punta di valore. I campani ora pare stiano per concludere con l’ex celanese  Maikol Negro (22 anni), la scorsa stagione in Marsica, dove ha disputato 20 gare, segnando 7 reti. Prodotto del vivaio del Torino, Negro ha collezionato in Lega Pro ben 93 presenze in 5 anni realizzando complessivamente 21 reti. A Nocera Negro arriva via Catania, che lo ha acquistato a titolo definitivo. Le strade del Lanciano e della Nocerina s’erano intrecciate anche nella ricerca di una valida alternativa a Di Gennaro. Entrambe avevano fatto passi ufficiali con Pescara per il 18enne attaccante Roberto Inglese. Alla fine però il club dei Maio l’ha spuntata e Di Gennaro ritorna a Lanciano, dove ha molti estimatori. Il suo curriculum è davvero importante: nel 2005-2006 era arrivato nel capoluogo frentano (C1) dopo esperienze in Eccellenza e Serie D molto interessanti. In maglia rossonera era rimasto fino a gennaio, tanto però è bastato per far vedere le sue potenzialità. In 17 gare ha realizzato 7 reti. Poi a Lucca sempre in C1, per il resto della stagione: 14 presenze e 9 gol all’attivo. L’anno seguente, ancora in toscana, colleziona 23 presenze e 3 gol. Poi il passaggio al Gallipoli: in Puglia 76 presenze (dal 2007 a gennaio 2010) e 30 gol tra C1 e Serie B. Sarebbe dovuto andare a Pescara, ma a gennaio lo prende il Verona, società con la quale disputa i play off (13 presenze e 2 gol all’attivo), sfiorando la seconda promozione in due anni in B. Il Lanciano ora pensa a completare la rosa con qualche giovane interessante. Il 4-3-3, come visto a Foligno, ha bisogno di giocatori rapidi nei movimenti in campo a costo di un dispendio di energie notevole. Per queste ragioni si cerca di allungare la lista dei disponibili per Camplone con qualche ‘primavera’ dalle caratteristiche giuste per puntellare difesa e centrocampo.

Il Giulianova Calcio comunica attraverso una nota ufficiale di aver formalizzato in data odierna l’ingaggio del difensore di fascia sinistra Alessandro Polinesi (22) con contratto biennale. Il giovane nella scorsa stagione ha militato nelle file della Sangiustese (in Seconda Divisione).