Contro le discariche abusive a cielo aperto a Chieti arriva la videosorveglianza

L’Assessore al Verde Pubblico e alla Raccolta dei Rifiuti Urbani del Comune di Chieti, Alessandro Bevilacqua, informa che a partire da oggi sono state installate e messe in funzione tutte le apparecchiature per la video sorveglianza delle zone individuate come le più a rischio per la formazione di discariche abusive a cielo aperto. Le aree interessate, tutte regolarmente individuabili grazie alla presenza di cartelli segnaletici che informano della presenza di apparecchi di video sorveglianza, sono le seguenti: Via dei Sabini; Via Forlanini – Madonna del Buon Consiglio; Via O. Nasone (incrocio Via V. Fagnano); Via Degli Equi (fine strada); San Martino (vicino i campi da tennis); San Salvatore (vicino la rotatoria); Via Per Popoli; Strada per Torrevecchia.

Sono invece al momento in attesa dell’installazione le seguenti zone nelle quali sono già presenti i cartelli segnaletici: Via U. D’Italia (palestra Cyborg), Ingresso Canile Comunale

“L’Amministrazione Comunale – ha dichiarato l’Assessore Bevilacqua – sta proseguendo spedita nell’attuazione di sistemi che inducano tutti i cittadini ad un maggior senso di responsabilità dopo i frequenti episodi di abbandono di rifiuti ingombranti e non riciclabili registrati nei mesi scorsi .

L’installazione di un servizio di video sorveglianza attivo 24 ore al giorno rappresenta il secondo step di un progetto che vedrà il suo completamento con la nuova stesura del regolamento comunale sui rifiuti che prevederà l’erogazione di sanzioni pecuniarie a carico di chi si renderà colpevole innanzi tutto dell’abbandono dei rifiuti ma, soprattutto, dimostrerà in tal modo di non avere a cura la salvaguardia della natura. Ringrazio il Sindaco Umberto Di Primio – ha concluso l’Assessore Bevilacqua –  per il costante supporto ricevuto fino ad ora e per la comune volontà di giungere ad individuare regolamenti chiari che punendo i pochi colpevoli rendano merito ai tanti cittadini virtuosi che si stanno sempre più adoperando per rendere più bella e pulita la città di Chieti”.