Fermato il tesseramento di Di Gennaro in rossonero

Ci si aspettava l’esordio in campionato con la maglia del Lanciano di Francesco Di Gennaro. Invece, per la prima gara interna (e non solo quella) della stagione 2010-2011, la punta rossonera dovrà restare ferma ai box. Lo rende noto la società che in un comunicato diffuso nel tardo pomeriggio parla di ‘ragioni ostative al tesseramento che, al momento, sospendono l’esecutività del trasferimento del calciatore dal Verona alla Virtus Lanciano’. Ma cosa è successo? E’ lo stesso club lancianese a spiegarne i motivi. “Il cartellino del calciatore è oggetto di fermo amministrativo dallo scorso mese di giugno per le vicende legate al fallimento del Gallipoli Calcio Srl. Più precisamente, a giugno di quest’anno la Procura di Lecce ha emesso un decreto di sequestro preventivo del 50% del cartellino del calciatore a tutela dei diritti di tutti i creditori del Club giallorosso. Alle richieste pressanti di chiarimento da parte della Virtus Lanciano per lo sblocco tempestivo dell’iter amministrativo, alla nostra Società è stato comunicato che la questione  non potrà essere affrontata e risolta prima di martedì 7 settembre, all’indomani di Virtus Lanciano-Foggia (cioè dopo la terza gara di campionato e dopo due gare dall’arrivo dell’atleta a Lanciano). La S.S. Virtus Lanciano intende affermare con chiarezza e decisione che si è già attivata e che muoverà tutti i passi necessari, in tutte le opportune sedi, legali e istituzionali, per arrivare a una soluzione tanto equa quanto rapida della situazione; situazione che, anche alla luce della chiusura del calciomercato fissata per il 31 agosto p.v., riveste carattere di urgenza estrema”. La società dei Maio chiede quindi il rispetto dei propri interessi e del Lanciano stesso ‘per quelle stesse regole che, giustamente, gli Organi di Governo del Calcio chiedono a tutti noi di osservare con rigore e puntualità. Rispetto per gli investimenti fatti da questa Società. Rispetto per l’atleta che non vuole altro che riavere la libertà di svolgere serenamente il proprio lavoro. Rispetto per i nostri Tifosi che sono accorsi in massa a sottoscrivere “tessere del tifoso” e abbonamenti, anche grazie all’entusiasmo suscitato dall’arrivo di Di Gennaro a Lanciano. Chiediamo, in buona sostanza, che tutto venga chiarito con la indispensabile urgenza e con la dovuta serietà, entro i primi due giorni della prossima settimana’.

Se Andrea Camplone e i suoi giocatori avevano già impostato la gara forti della presenza in campo di Di Gennaro, devono rinviare ogni velleità. Per buona pace del Benevento, che avrà un problema in meno da risolvere, e del Foggia. Una vicenda che ha dell’incredibile. Contro i campani Camplone sceglierà tra questi convocati: Portieri: Vincenzo ARIDITA’, Mauro CHIODINI. Difensori: Paolo ANTONIOLI, Tommaso COLOMBARETTI, Nicolas DI FILIPPO, Salvatore FERRARO, Carlo MAMMARELLA, Gaetano VASTOLA. Centrocampisti: Federico AMENTA, Antonio AQUILANTI
Roberto D’AVERSA, Domenico DI CECCO, Luiz Gabriel SACILOTTO, Zsolt TAMASI, Alessandro VOLPE. Attaccanti: Umberto IMPROTA, Augusto MARFISI, Alessandro TARQUINI, Manuel TURCHI, Ilyas ZEYTULAEV.