Costa dei Trabocchi, il consiglio di Vasto vuole approfondire

Approfondire e analizzare meglio la perimetrazione della Costa dei Trabocchi nel territorio comunale di Vasto. Lo ha deciso il Consiglio Comunale vastese nel tardo pomeriggio di oggi. Non è un passo indietro e nemmeno un ripensamento, anche se nel dibattito che si è acceso in aula lo si sarebbe potuto pensare. L’assise civica, seppur con qualche distinguo, ha votato il documento proposto dal primo cittadino, Luciano Lapenna, che avrà il mandato di sondare dalla  Regione la vicenda per arrivare a una proposta finale, condivisa da tutte le forze politiche ed anche i mezzi per procedere alla perimetrazione. Il documento è stato votato da 18 consigilieri: un solo astenuto.

La seduta è stata caratterizzata da un’accesa discussione sugli sviluppi eco compatibili della città e sulle ultime risorse ambientali disponibili dopo la colata di cemento degli ultimi anni.

L’assemblea cittadina ha messo in moto anche le procedure per il gemellaggio tra Vasto e Villa Sant’Angelo, uno dei comuni del cratere del terremoto del 6 prile 2009. L’iniziativa la si deve all’Associazione VabBò, Vasto e Bologna e dintorni, che ha adottato il centro aquilano, tra i più colpiti dal sisma. A riguardo è stata prevista la partecipazione di una rappresentanza del Comune aquilano in occasione delle prossime festività di fine settembre per il Santo patrono di Vasto, S. Michele Arcangelo.