Il gemellaggio Vasto-Villa Sant’Angelo accolto con favore dall’Associazione VabBò

I soci dell’Associazione VabBÒ – Vasto e Dintorni a Bologna hanno accolto con grande entusiasmo la notizia dell’approvazione da parte del Consiglio Comunale di Vasto della proposta avanzata nell’agosto scorso dall’Associazione al Comune, di siglare un gemellaggio tra la Città del Vasto e Villa S. Angelo, paese dell’aquilano duramente colpito dal terremoto del 6 aprile 2009.

La proposta si è inserita nell’ambito del progetto denominato “Vie Nuove…” che l’Associazione sta portando avanti con la comunità di Villa S. Angelo al fine di favorirne la rinascita.

Il progetto è diviso in due fasi: la prima esauritasi lo scorso maggio con la consegna alla comunità di due dipinti del pittore vastese Nicola D’Adamo raffiguranti S. Michele Arcangelo e S. Agata ed una seconda, in corso di realizzazione, che prevede il rifacimento della toponomastica del villaggio.

La proposta di gemellaggio – ha dichiarato il Presidente dell’Associazione, Giampaolo Di Marco – si inserisce nell’ambito del progetto al fine di favorire il consolidamento del rapporto tra le due comunità. Dall’intervento svolto nella fase dell’emergenza, a quello di soddisfacimento dei primi bisogni è necessario ora passare a quello delle opportunità. Per questo crediamo che un gemellaggio tra Vasto e Villa S. Angelo possa costituire un’opportunità per quest’ultima anche se, impegni di solidarietà come questo, arricchiscono tutti coloro che vi prendono parte. Ringrazio, quindi, a nome di tutta l’Associazione, il Sindaco di Vasto, Luciano Lapenna, il Presidente del Consiglio Comunale, Giuseppe Forte e tutta l’amministrazione per aver accolto la nostra proposta ed averla fatta propria in occasione delle prossime festività del nostro Santo Patrono.