Torna il grande tennis a Lanciano. Si corre la Maratonina di Fossacesia

Torna il grande tennis giovanile a Lanciano. Domenica 19 settembre è in programma la partita Circolo Tennis LANCIANO – Circolo Tennis CORREGGIO (RE), valevole per gli ottavi del campionato nazionale a squadre della Federazione Italiana Tennis, categoria under 12 maschile. Si tratta di un incontro di prestigio che lancia il circolo frentano tra le prime 16 squadre d’Italia. Il CT Lanciano punta fortemente su un settore giovanile di qualità, capace di centrare 2 titoli regionali sui 6 in palio e di schierare ben 9 atleti nei campionati nazionali organizzati dalla FIT. La formazione lancianese, composta da Alessio Amadei, Antonio Tarabborrelli e Yury Di Biase (nella foto) affronterà la forte compagine emiliana del Circolo Tennis Correggio (RE) sui campi in erba sintetica del Circolo Tennis Lanciano in via Santo Spirito, a partire dalle ore 10. Si gioca al meglio delle 3 partite. Nel turno precedente i ragazzi del CT Lanciano capitanati dal maestro Lello Di Loreto hanno avuto la meglio sui rappresentanti regionali del Veneto del CT Lagugnano (VR) per 2 a 0. “Puntiamo ad andare il più avanti possibile – commenta il direttore della Scuola Tennis del Circolo Tennis Lanciano, Lello Di Loreto – anche se l’essere annoverati tra le prime 16 squadre d’Italia è per noi, ma soprattutto per i ragazzi che si allenano duramente per conseguire questi risultati, un riconoscimento importante”. L’ingresso è libero. In settimana grande successo ha riscosso l’iniziativa del “Circolo Tennis Lanciano al centro della tua città”. L’evento è stato organizzato giovedì 14 settembre dal sodalizio frentano per incontrare i lancianesi, sportivi e non, nella cuore della città in festa. Grazie al bel pomeriggio di sole e al roteare contagiante delle oltre 200 racchette impugnate da altrettanti bambini e ragazzi, la piazza principale di Lanciano si è trasformata per un giorno in un grande campo da tennis a cielo aperto. Il giallo e il blu, colori sociali del Circolo Tennis e della città di Lanciano, hanno riempito piazza Plebiscito destando la curiosità dei passanti, evidentemente abituati a guardare o giocare il tennis su altre superfici. Ben 5 mini-campi sono stati allestiti dallo staff tecnico del CT Lanciano, con tanto di rete e linee bianche. Le 200 t-shirt che il Circolo Tennis Lanciano ha regalato a chi si avvicinava ai campi per chiedere informazioni sono andate esaurite in poco più di due ore. La scuola tennis, unica nella zona frentana ad avere il riconoscimento di  ‘Centro Tecnico Periferico’ della Federazione Italiana Tennis, per questa stagione presenta due novità: il baby tennis, rivolto ai bambini dai 4 anni in su e l’Accademia, lezioni quotidiane per i migliori allievi che vorranno misurarsi nel tennis agonistico. Previsto anche un corso per adulti nelle ore del dopocena e della pausa pranzo. A chi desidera provare prima di iscriversi, verrà offerta gratuitamente una settimana di lezioni dal 27 settembre al 4 ottobre. Per maggiori informazioni consultare il sito www.ctlanciano.it o chiamare la segreteria del Circolo allo 087240124.

Calcio

La cessione del difensore Salvatore Bocchetti ai russi del Rubin Kazan potrebbe portare 55 mila euro nelle casse della Virtus Lanciano. Secondo una norma della Fifa chiamata “contributo di solidarietà”,  degli 11 milioni di euro incassati dal Genoa lo 0.25% va riconosciuto alle società che l’hanno avuto tra i 12 e i 15 anni e lo 0.5% per ogni stagione dai 16 ai 23 anni. In questa seconda fascia rientra l’annata in cui il ventitrenne partenopeo indossò la maglia rossonera.

Basket

L’elogio dei centri. È quello cui hanno dato vita Banca Tercas Teramo e Sunrise Scafati nell’amichevole andata in scena a Lanciano ed organizzata dalla Mb Azzurra in collaborazione con la locale sezione del Panathlon e col patrocinio di Comune, Provincia di Chieti e Regione Abruzzo. Circa mille persone hanno affollato il Palasport lancianese, fornendo una cornice non indifferente per l’evento, per vedere all’opera le due formazioni. Sono stati i due pivot, Flecher e Chiacig, i fattori di una gara in cui, sul fronte Teramo, il play Zoroski ha dato vita ad una buona prova in particolare nelle conclusioni dall’arco dei tre punti. Sull’altro fronte, assieme al centro di Cividale del Friuli, in evidenza anche Adams anche lui andato in doppia cifra. Il confronto ha visto un avvio a spronbattuto di Teramo forte anche del lavoro di Hall e della precisione dalla media di Ahearn. Arrivata anche a toccare le venticinque lunghezze di margine, la formazione biancorossa è stata raggiunta e superata negli ultimi secondi quando Adams si è conquistato – ed ha realizzato – due tiri liberi, coi biancorossi abruzzesi che hanno pagato un ultimo quarto in forte calo. Al termine, grandi emozioni e tanti applausi per le premiazioni, che hanno chiuso una giornata memorabile accolta con grande entusiasmo dai vertici della Mb Azzurra, protagonisti di un mercoledì da urlo capace di porre in evidenza il lavoro a trecentosessanta gradi di promozione della disciplina cestistica fatto dal team del presidente Rapino.

BANCA TERCAS TERAMO 79-SUNRISE SCAFATI 80 (22-11, 51-32; 67-54)

TERAMO: Listwon, Zoroski 19, Ahearn 11, Boscagin 5, Lulli 2, Diener 7, Martelli, Hall 10, Shaw 6, Polonara 4, Flecher 15. All.: Capobianco.

SCAFATI: Levin 7, Casini 8, Amoni 3, Portannese 1, Adams 18, Baldassare 8, Fattori 2, Davis 2, Chiacig 21, Avanzini. All.: Griccioli.

ARBITRI: Weidmann (Campobasso), Di Francesco (Teramo) e Di Giambattista (Pescara).

Ciclismo Ultracycling

L’abruzzese Paolo Laureti è ancora protagonista. Altra impresa per il nostro ultracyclist abruzzese. Laureti, della Asd Bike&Dreams team di Silvi, che a 34 anni si è portato ancora una volta alla ribalta internazionale conquistando il 10^ posto assoluto alla Race Around Austria, gara valevole per la World Cup di Ultracycling. 2200 km a cronometro -28.000 mt di dislivello – da concludere in un tempo limite di sole 144 ore. Un’impresa che sembra impossibile per chiunque e soprattutto per chi di ciclismo se ne intende, ma l’ultracycling è al di là del possibile, e Paolo Laureti  che è ormai salito  ai vertici di questa specialità, però ce l’ha fatta ed ha concluso la gara lo scorso 26 Agosto in 135h percorrendo circa 420 km al giorno! Primo Italiano ad aver affrontato e completato la  gara a cronometro in solitaria con divieto di scia  più estrema in Europa, incredibilmente dura e selettiva, con due persone ed una sola auto  di equipaggio. Una media di 21 ore al giorno sulla bici, pedalando senza sosta su un percorso di 2200 km. Ha attraversato l’Austria lungo tutti i confini, affrontando salite storiche over 2000mt come il Grossglockner ed il Khutai (fatti dopo circa 1200 km e in 12 ore circa!), ma senza dimenticare il Fernpass, il Mulhal, l’Iselsberg, e il Silvretta. Paolo non ha mai mollato e la bandiera italiana ha tagliato il traguardo dopo 5 giorni e 15 ore festeggiato da tutta la piazza di Schärding. Con Laureti, l’Abruzzo ritorna alla ribalta del ciclismo estremo e di lunga distanza. Il suo obiettivo è sempre la Race Across America , e ora dopo l’Austria Laureti sa che può farcela! 

Podismo

Domenica 19 settembre si corre l’“8^ Marotonina della Città di Fossacesia”. Oltre ad essere un punto di riferimento nel proprio territorio, la manifestazione sportiva, promossa dall’associazione sportiva Atletica Fossacesia, nata nel 1997 da gruppo di amici accomunati dalla passione per il podismo, cerca di promuovere la disciplina al fine di coinvolgere un numero crescente di appassionati. In collaborazione con la Pro-loco di Fossacesia Marina,  i Comuni di Fossacesia e Torino di Sangro, domenica, alle 9,30, è prevista la partenza della gara, che si snoderà lungo 21,095 chilometri su un circuito perfettamente pianeggiante lungo la caratteristica Costa dei Trabocchi e la foce del fiume Sangro. La gara è valida per il campionato regionale Fidal di mezza maratona, circuito Coppa Abruzzo 2010. Quest’anno,  in concomitanza con la gara agonistica,  si svolgerà la “1^ Camminata a Fossacesia Marina”, manifestazione podistica non competitiva a passo libero per un percorso di 6 km.  L’appuntamento è davanti al centro sportivo Baya Verde, alle 9.30.