Lanciano di rigore sul Gela. L’Aquila fa suo il derby col Giulianova

Il Lanciano vince, ma fa fatica a superare l’ostico Gela, che aveva impostato la gara per poter strappare un risultato positivo al Biondi. Fa quasi tutto la Virtus, mentre i siciliani, almeno nei primi minuti, riescono a rintuzzare bene tutti gli attacchi dei lancianesi, confermando quel che si sapeva su di loro sin dalla vigilia. Niente spazi a centro, fasce chiuse, insomma sembrava dovesse essere la classica partita, di quelle che si riesce a sbloccare su qualche episodio, con calci piazzati o su rigore. E ce ne solo voluti due (uno sbagliato) e superiorità numerica per poter vincere. Ma andiamo per ordine. Camplone fa esordire Romito in difesa, mentre Sacilotto riprende il suo posto a centrocampo. Davanti c’è Di Gennaro, su quale i rossoneri fanno molto affidamento. Nelle battute iniziali i rossoneri subiscono l’iniziativa dei siciliani, che riescono a non far sviluppare la manovra dei ragazzi di Camplone, schierati con il consueto 4-4-3. Poi, nella seconda metà del primo tempo, il Lanciano decide di accelerare e il Gela è costretto ad arretrare. I rossoneri si rendono pericolosi in più occasioni con Zeyutalaev, Turchi, Mammarella e Di Gennaro, ma il gol non arriva. Si cerca di superare il bravo estremo Nordi, che non ha proprio voglia di capitolare e lo conferma sul finale del primo tempo, quando para un rigore calciato da Di Gennaro, penalty concesso per un fallo su Turchi. Si va al riposo e nella ripresa la pressione della Virtus sale, anche perché il Gela resta in dieci per l’espulsione di Piva. Camplone decide di dare maggiore consistenza alla prima linea: così toglie dal campo Di Cecco, sostituendolo con Colussi e poco dopo inserisce Improta per Turchi. Ma non si passa, Nordi para tutto.

Quando sembra che la partita sia oramai destinata a restare sulla parità, con i giocatori di casa che accusano una certa stanchezza dovuta anche al campo pesante per la pioggia caduta cipiosa sul terreno del Biondi, l’arbitro Ciro Carbone, di Napoli, concede il secondo rigore della giornata per un atterramento di  Zeyutalaev, tra i migliori in campo. E’ il 42’ minuto e stavolta sul dischetto va  Improta, che realizza. Il Lanciano così conquista 3 punti importanti in vista dell’impegnativo confronto, sabato prossimo, con l’Atletico Roma.

Ha vinto anche la formazione Beretti del Virtus, che superato il Neapolis con un secco 2-0. A segno Morante e Di Filippo.

Risultati della 5^ giornata
Barletta-Foggia  1-2 45′pt Sau (F), 7′st Insigne (F), 11′st Margiotta (B); Benevento-Siracusa  1-0
29′pt rig. Evacuo; Cavese-Ternana  0-0; Foligno-Atletico Roma  0-1 15′st Balzano; Lucchese-Cosenza  0-1 29′pt rig. Mazzeo; Nocerina-Viareggio  2-1  20′pt Longobardi (V), 19′st Castaldo (N), 44′st Galizia (N); Pisa-Juve Stabia  1-1 40′pt Corona (JS), 10′st Mosciaro (P); Taranto-Andria  3-2
25′pt Berretti (A), 37′pt Innocenti (T), 28′st Rantier (T), 32′st Nulicek (A), 44′st Russo (T);  V. Lanciano-Gela  1-0 42′st rig. Improta  

Classifica: Atletico Roma 15, Lanciano, Lucchese, Taranto 10; Cosenza, Nocerina 9 Foligno 8; Viareggio, Gela, Foggia, Juve Stabia, Benevento 7; Andria, Ternana 5; Pisa, Cavese 3 Barletta 2; Siracusa 0

Prossimo turno (26 settembre 2010): Viareggio-Benevento, Ternana-Barletta, Taranto-Cavese, Siracusa-Nocerina, Juve Stabia-Foggia, Gela-Lucchese, Cosenza-Pisa, Atletico Roma-Virtus Lanciano, Andria Bat-Foligno 

Seconda Divisione

Bela impresa del Chieti che si riscatta dopo la sconfitta di sette giorni fa all’Angelini, andando ad espugnare il campo del Bellaria. L’Aquila supera al Fattori uno spento Giulinova.

SECONDA DIVISIONE – 4a Giornata
BELLARIA IGEA M. – CHIETI 0-2 17’pt Esposito (C), 24’ st Rosa (C); CARRARESE – FANO ALMA J. 1-0; CELANO OLIMPIA – SANGIOVANNESE 1-0 42pt Falomi C; CROCIATI NOCETO – GIACOMENSE 0-0; GAVORRANO – POGGIBONSI 0-0; L’AQUILA – GIULIANOVA 3-1 24 pt. 16’st Galli (LA), 34’ pt Falconieri (LA), 33’ st. Margarita (G); PRATO – SAN MARINO 1-1; VILLACIDRESE – CARPI 0-1

Classifica: Carpi e Carrarese 10; San Marino, Chieti 7, L’Aquila, Sangiovannese, Prato, Giacomense 6, Bellaria Igea Marina, Poggibonsi, Gavorrano 5, Celano Olimpia 4; Crociati Noceto 3, Fano, Villacidrese  Giulianova 1 .

Prossimo turno (26 settembre): Carpi-L’Aquila; Chieti-Carrarese; Fano-San Marino; Gavorrano-Bellaria Igea Marina; Giacomense-Villacidrese; Giulianova-Crociati Noceto; Poggibonsi-Celano Olimpia; Sangiovannese-Prato.

Interregionale

Cade in casa la Renato Curi Angola, che privo del bomber Cammarata e di Romano, in 10 per l’espulsione di Pirozzi per buona parte della gara, si lascia superare dal Rimini. Finisce in parità il derby tra Miglianico e Santegidiese.  

Interregionale 3.a Giornata
ATLETICO TRIVENTO – RECANATESE 3-2; BIKKEMBERGS FOSSOMBR. – SAMBENEDETTESE 1-1; CIVITANOVESE CALCIO – VENAFRO 2-0; FORLI – CESENATICO CHIMICART 1-4
JESINA – BOJANO 2-0; MIGLIANICO CALCIO – SANTEGIDIESE  1-1 – 4’ pt Del Gallo (M), 17’ pt Laboragine (SE); OLYMPIA AGNONESE – SANTARCANGELO 1-1; RENATO CURI ANGOLANA – REAL RIMINI 0-3; RIMINI 1912 – ATESSA VAL DI SANGRO 2-0; TERAMO CALCIO – LUCO CANISTRO 1-0 40’ pt Gambino (T)

Classifica: Teramo 9, Atessa VdS  6; Forlì , Rimini, A. Trivento 4; RC Angolana, Santarcangelo, Miglianico, Jesina, Recanatese 3; Sambenedettese, Santegidiese, B. Fossombrone, Civitanovese, O. Agnonese, 2; Luco Canistro, Bojano, Rimini 1; Cesanatico 0.

Eccellenza Abruzzo

Francavilla-Casalincontrada 1-0; Guardiagrele-Cologna Paese 0-0; Martinsicuro-Angizia Luco 0-0; Montesilvano-Pineto 1-2; Morro d’Oro-Castel di Sangro 0-0; Mosciano-Virtus Cupello 1-1; Rosetana-Montorio 0-0; Spal Lanciano-Alba Adriatica 2-1; S. Scalo-S. Nicolò 1-2

Classifica – Francavilla 9, Pineto 7, Casalincontrada, Montesilvano 6; Spal Lanciano 5, Cologna Paese, Guardiagrele, Montorio 88, Alba Adriatica, San Nicolò 3; Castel di Sangro, Martinsicuro, Rosetana 2; Angizia Luco 1, Morro d’Oro 1, Virtus Cupello 1; Sporting Scalo 0.