Vasto, per tre giorni, al centro del dibattito politico nazionale

«Ancora una volta, per il quinto anno consecutivo, grazie all’Italia dei Valori la città di Vasto è diventata la capitale politica d’Italia, al posto di Roma».

Sono le entusiastiche parole del consigliere regionale dell’IdV, Paolo Palomba, a chiusura della kermesse politica. Leader del partito nel comprensorio Vastese, Palomba ha avuto l’onore e l’onere di ospitare, nella “sua” Vasto, la tre giorni della festa nazionale dell’IdV. «I riflettori della politica nazionale ed estera puntati sulla nostra città, – continua il consigliere regionale – questo è lo straordinario risultato derivante dalla scelta di preferire, ancora una volta, Vasto per l’importante evento politico. Tutto è andato secondo le nostre aspettative. Mi si consenta di ringraziare in modo speciale le Forze dell’ordine, che hanno assicurato il normale e tranquillo svolgimento dei lavori. Un grazie al capitano Loschiavo, comandante dei Carabinieri, e al vicequestore Ciammaichella della Polizia di Stato. Un grazie speciale ai vastesi, ai cittadini del comprensorio, che hanno risposto ancora una volta con entusiasmo e calore all’appello dell’IdV. E vorrei sottolineare, ancora una volta, – aggiunge il consigliere Palomba – le intuibili ricadute in termini turistici che si sono registrate in città e nell’intero Vastese. Si parla tanto di destagionalizzare il turismo, bene, noi dell’Italia dei Valori siamo riusciti a “trascinare” in città migliaia di persone, tra addetti ai lavori, giornalisti e semplici cittadini, in un periodo solitamente “moscio” dal punto di vista turistico. Migliaia di presenze che hanno stimolato l’economia locale. Questo è in grado di fare l’IdV, non chiacchiere, ma fatti concreti. Grazie, dunque, al presidente Antonio Di Pietro che ha regalato alla città e al Vastese questa straordinaria opportunità».