Rumeno arrestato a Orsogna: era inseguito da due ordini di carcerazione internazionale

Era inseguito da due ordini di carcerazione internazionale. Pensava di averla fatta franca, ma questa mattina è stato identificato e scoperto dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Ortona. Durante un controllo, i militari dell’arma hanno fermato l’uomo e dopo gli accertamenti di rito scoprivano che Rus Lorint, 43enne cittadino rumeno, residente in Romania ma di fatto domiciliato in Orsogna aveva due ordini di carcerazione internazionali emessi dall’Autorità Giudiziaria della Repubblica di Romania per i reati di lesioni, guida senza patente, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale, compiuti nel paese di origine. Lorint veniva arrestato e tradotto presso la Casa Circondariale di Chieti a disposizione della Corte d’Appello di L’Aquila, competente alla trattazione di eventi di natura internazionale.

Sempre oggi i Carabinieri della Stazione di Torino di Sangro denunciavano in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Vasto I. A. cittadino rumeno 24enne, da Montesilvano, perché trovato in possesso ingiustificato di grimaldelli.

I due episodi si  inseriscono nella consolidata attività straordinaria di controllo del territorio, in particolare nei confronti di stranieri, per la prevenzione dei reati contro il patrimonio e più specificatamente dei furti in abitazione, coordinata dal Comando Provinciale CC di Chieti sulla base degli orientamenti operativi dettati in sede di Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica dal Prefetto di Chieti.