Niente scuolabus per i bimbi disabili di Lanciano. Lo denuncia la Lista Civica Progetto Lanciano

Continuano le carenze del servizio scuolabus a Lanciano. A qualche giorno dall’avvio del trasporto degli studenti, affidato ad una nuova società, si registrano nuovi problemi. Se lunedì scorso si erano avuti ritardi nell’arrivo in classe di molti alunni, stavolta il problema riguarda i ragazzi diversamente abili. In una nota, il candidato sindaco della Lista Civica Progetto Lanciano, Pino Valente, fa sapere che alcune famiglie con bambini disabili hanno segnalato “il disagio creato in questi primi giorni nei confronti dei loro figli. Oggi, infatti, alcune mamme ci hanno segnalato che il servizio dedicato ai loro bimbi non ancora parte e le famiglie, che già devono affrontare i tanti problemi connessi alla disabilità, devono arrangiarsi con mezzi propri. E’ assurdo, inoltre, che il servizio che veniva offerto con 4 scuolabus dedicati ai bimbi disabili adesso verrà portato avanti con un solo scuolabus dedicato”. Il candidato sindaco della Lista Civica Progetto Lanciano Pino Valente pretende risposte concrete nei confronti dei bimbi disabili e delle loro famiglie “che hanno bisogno di certezze per poter programmare la giornata dei loro figli. Attendiamo dal Sindaco Paolini una presa di posizione ufficiale con la comunicazione dei provvedimenti presi per garantire un servizio almeno dello stesso livello di quello in precedenza offerto dalla Ditta Rosato per tutti i bimbi lancianesi ed in particolare per i bimbi diversamente abili. Ci auguriamo infine che venga convocato un consiglio comunale straordinario per discutere dell’affidamento del servizio di scuolabus alla ditta campana, con l’impossibilità a partecipare alla gara della Ditta Rosato per i requisiti inseriti nel bando, facendo così chiarezza una volta per tutte su di una vicenda che sta provocando un ampio dibattito nell’opinione pubblica lancianese”.