Vìola il fermo pesca, imbarcazione blocatta dalla Guardia Costiera di Vasto

Stamani nel corso di una operazione di polizia marittima svolta dagli Uomini dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Vasto, sotto il diretto coordinamento del Comandante T.V.(CP) Daniele Di Fonzo è stato fermato e verbalizzato un peschereccio che incurante dell’attuale fermo pesca in corso nelle acque abruzzesi del Compartimento Marittimo di Ortona esercitava la pesca a strascico a poche miglia di distanza dalla costa vastese. Il Motopesca dopo essere stato bloccato è stato scortato fino al porto di Punta Penna dove i militari hanno proceduto ad elevare le previste sanzioni e a sequestrare attrezzi e pescato. Dalla Guardia Costiera fanno sapere che comportamenti di questo tipo arrecano un danno irreparabile alla fauna marina che proprio in questo periodo di fermo pesca è in fase di ripopolamento. Il comandante Di Fonzo, ribadendo l’importanza del rispetto delle norme, ricorda che la Guardia Costiera effettua controlli in maniera di pesca in modo continuo.