Francavilla, giorni decisivi per la giunta Di Quinzio

Si fa incandescente il clima politico a Francavilla al Mare. Il sindaco della cittadina adriatica, Di Quinzio, si trova sotto assedio. La prossima seduta del consiglio comunale, fissata per il 12 ottobre, si annuncia perciò incandescente e decisiva. Da una parte il PD, che sembra aver preso le distante dal primo cittadino a sei mesi dalla formazione della giunta; dall’altra il PdL, che ha l’intenzione di non offrire nessuna sponda nel caso di una crisi del governo cittadino. Lo ha ribadito lo stesso coordinatore provinciale, Mauro Febbo: “Appare evidente che, in nessun caso, ci potrà essere da parte del PDL il sostegno ad un’amministrazione che vede ancora il sindaco Di Quinzio a capo della stessa. Chiariamo questo per fugare ogni alibi al PD e metterlo davanti alle proprie responsabilità – prosegue Febbo-. La scelta di continuare con quest’inutile balletto è nelle loro mani. E’ di  tutta evidenza che le dichiarazioni rilasciate alla stampa dal capogruppo Cappelletti sono considerazioni del tutto personali e non rappresentano il pensiero del gruppo consiliare del Pdl del Comune di Francavilla al Mare. La paralisi amministrativa che attanaglia il Comune di Francavilla ormai da mesi – conclude Febbo – è da imputare esclusivamente al Sindaco Nicolino Di Quinzio. Mi auguro, anzi sono certo, che il gruppo consigliare del Pdl, il giorno 12, sarà presente compatto a svolgere il ruolo che i cittadini francavillesi gli hanno assegnato, cioè quello di fare opposizione. Non saranno accordi di palazzo e cambi di maggioranza in corsa a stravolgere il nostro ruolo in consiglio comunale.”

“Finalmente il PD a Francavilla si è accorto che c’è un’incongruenza assurda all’interno del Comune e che , gli accordi sono stati fatti , più che per natura politica, per scelte interpersonali. Peccato che siano passati 6 mesi da quando questa nuova Giunta si è insediata. Mi viene da chiedere allora, dov’erano i vertici del PD che oggi si scoprono paladini di coerenza? Così il coordinatore cittadino PDL, Mario Di Felice a seguito del richiamo dei vertici PD al sindaco Di Quinzio. Il PDL francavillese registra con soddisfazione tutto questo, continua Di Felice. – ma ricordiamo come noi abbiamo condannato la scelta ed allontanato dal partito coloro che sono passati a sostenere il sindaco Di Quinzio in maggioranza. Chiediamo quindi ai vertici Provinciali e Regionali quali provvedimenti hanno intenzione di prendere, in primis nei confronti del sindaco Di Quinzio e , successivamente per tutti coloro che continuano a sostenere questa coalizione? Se vogliamo essere credibili con gli elettori, è necessario ci sia consequenzialità nelle azioni”.