Comunale 2011, Michele Marino: “L’IdV fa parte del centrosinistra”

“Forse perché ‘scottati’ dal passato, queste primarie ci lasciano perplessi. In primo luogo vogliamo vedere se parteciperanno in molti: a quelle per la scelta di Prodi parteciparono 3.200 persone. Contestualmente vogliamo essere certi che a vincerle sia un candidato di specchiata onestà, capace di rappresentare i nostri ideali. Alla fine il vincitore delle primarie sarà valutato da un’assemblea degli iscritti del partito. In caso di apprezzamento non gli mancherà certamente il nostro sostegno. Né io, né il Direttivo cittadino, ha espresso un giudizio sui nomi di un qualunque possibile candidato alle primarie. Deciderà l’assemblea degli iscritti. Il resto è pettegolezzo”.

Precisazioni quanto mai necessarie da parte di Michele Marino, coordinatore cittadino Italia dei Valori, che all’indomani dell’avvio di Verdi, PSI, SEL, PD e Comunisti italiani della campagna elettorale per le primarie del prossimo 14 novembre, per la scelta del candidato sindaco del centrosinistra. L’IdV, come ufficializzato già da diversi giorni e per voce del segretario regionale, Alfonso Mascitelli, non prenderà parte alla competizione.“Questo, però, non significa che l’IDV necessariamente correrà da sola né che è certo che non fa parte dell’alleanza di centrosinistra – tiene a evidenziare con fermezza Marino -. Quando il 18 luglio scorso il 75% dei presenti al Congresso Cittadino mi ha scelto come coordinatore del più grande circolo della provincia l’ha fatto per adesione alla mia proposta politica. Che era e resta chiara. L’IdV fa parte del centrosinistra. PSI, SEL, Verdi, PD e Comunisti italiani sono i nostri alleati. Insieme a loro è possibile dare un volto nuovo alla città: impedire che personaggi chiacchieratisssimi diventino assessori, evitare che lo diventino condannati in primo grado in processi penali”.