Lanciano, tre i candidati alle primarie di novembre del centro sinistra

Saranno tre gli sfidanti nelle primarie che il centro sinistra di Lanciano terrà il prossimo 14 novembre, per scegliere il candidato della coalizione per la corsa al palazzo di città, nella primavera del prossimo anno. Oltre a Mario Pupillo, responsabile dell’Unità operativa di diabetologia e Malattie metaboliche dell’ospedale Renzetti di Lanciano, che nei giorni scorsi aveva annunciato la sua candidatura, alle 20, ora in cui era stato fissato il termine ultimo per sottoporre al preposto comitato l’esame delle firme per la presentazione dei candidati, il presidente, Piero Cotellessa, ha annunciato gli altri due nomi. Si tratta di Gianni Antonacci, 32 anni, istruttore di fitness, e Vincenzo Giancristofaro, 44 anni, architetto. Entrambi sono stati sostenuti da 62 firmatari, 56 invece le firme raccolte per la candidatura di Pupillo. Una sola firma è stata annullata, nella lista del candidato Giancristofaro. Se per Antonacci, candidato per Sinistra Ecologia e Libertà, si tratta di una prima volta, pur avendo alle spalle una militanza politico di lungo corso, per Giancristofaro si tratta di un ritorno. Infatti, il professionista, esperto in bioarchitettura, bioedilizia e in energia delle fonti rinnovabili, era stato candidato alle comunali del 2006 con la Margherita e nelle ultime elezioni provinciali del 2009, nel Collegio Lanciano 3, per il PD.

“Si tratta di tre candidati puliti, alcuni sono giovani, che non si faranno guerre ma si confronteranno sulle idee – ha detto Cotellessa, che anche segretario cittadino del Partito Socialista Italiano -. Qualunque sia il risultato delle primarie, dal 15 novembre in poi si metteranno a disposizione della coalizione. Lunedì prossimo effettueremo l’estrazione per la disposizione sulla lista che gli iscritti e i simpatizzanti avranno a disposizione per esprimere la loro preferenza e ci muoveremo per pubblicizzare al meglio dove allestiremo i seggi. Inoltre, ci attiveremo per far in modo che Antonacci, Giancristofaro e Pupillo, posano avere visibilità sui media per esporre le loro idee”.

“Il 14 novembre suonerà la sveglia democratica per Lanciano – ha esclamato il segretario del PD frentano, Leo Marongiu, che poi ha annunciato, che il prossimo 11 novembre, il segretario nazionale del Partito Democratico, Pierluigi Bersani, sarà in città. “Per noi è possibile che Lanciano cambi, per questa ragione l’intero centro sinistra si mobilita e lavoro giorno per giorno per costruire l’alternativa all’attuale governo di Lanciano”. Parole dettate anche dalla presenza nella sede del comitato pro primarie, di alcuni esponenti di Rifondazione Comunista che sta compiendo passi veloci di avvicinamento verso la coalizione, che già vedi schierati PD, Verdi, Psi, Comunisti Italiani e Psi.