Gli imprenditori abruzzesi: “Necessario un confronto costruttivo e di collaborazione con il Governo regionale”

“Confindustria Abruzzo intende proseguire un rapporto di massima collaborazione e di confronto costruttivi con il Governo regionale, per affrontare e cercare di risolvere attraverso soluzioni condivise i gravi problemi che pesano sulla regione.”

E’ il messaggio che il Presidente regionale di Confindustria, Mauro Angelucci, lancia al Governo regionale e alla politica all’indomani delle notizie riportate dai mezzi di informazione in data odierna a seguito di alcune presunte dichiarazioni ai margini della consueta presentazione dell’Indagine semestrale sull’Industria abruzzese avvenuta ieri a Chieti, dichiarazioni che potevano lasciare intendere un violento strappo da parte del sistema confindustriale nei confronti dell’attuale governo regionale. “In realtà – spiega il Presidente Angelucci – il dialogo con l’attuale Governo regionale non si è mai interrotto e molti sono i temi su cui ci si sta confrontando in modo positivo per pervenire a provvedimenti da tempo sollecitati da Confindustria, come, ad esempio, sta accadendo con l’Assessorato alle attività produttive. Sicuramente esistono divergenze e distinguo su varie questioni, ma questo è normale e non pregiudica il rapporto di leale di collaborazione che quale parte sociale responsabile Confindustria intende mantenere con le istituzioni di governo. In questa fase congiunturale la situazione sociale ed economica abruzzese è estremamente delicata e non è pensabile non fare massa critica comune con la Giunta regionale e tutte le altre componenti sociali della regione per affrontare le gravi questioni sul tappeto. In quest’ottica devono essere lette le recenti proposte avanzate da Confindustria e da tutte le altre componenti sociali per aprire urgentemente una vertenza Abruzzo con il Governo nazionale, quale passo fondamentale affinché la complessità della situazione abruzzese trovi i necessari sostegni politici e finanziari. Nel dare atto all’impegno profuso dal Governo regionale su alcune questioni essenziali, senza dubbio, però, è necessario e urgente  che la Regione, dia seguito urgentemente alla richiesta di incontro avanzata da parte di tutte le parti sociali nel corso della Conferenza stampa congiunta tenutasi il 28 ottobre scorso a Pescara. Confindustria Abruzzo, quindi, rinnova e conferma la massima disponibilità a  proseguire un rapporto di collaborazione attivo e costruttivo, ma anche critico se necessario, con l’attuale Governo regionale”.

Teramo, primo report dell’Osservatorio provinciale mercato del lavoro

L’assessore al Lavoro e alla Formazione professionale, Eva Guardiani, presenterà alla stampa giovedì 11 novembre, alle ore 11:30, nella sede dell’Assessorato al lavoro e alla Formazione professionale, in via Taraschi 9, il primo report dell’Osservatorio provinciale mercato del lavoro. Lo studio, redatto dal gruppo di lavoro dell’area incrocio domanda/offerta del Settore Lavoro e Formazione professionale della Provincia, si riferisce all’anno 2009, ma tiene conto anche dei risultati emersi nel corso delle circa 700 visite finora effettuate dagli esperti della Provincia in altrettante aziende del territorio. Nell’arco degli ultimi dodici mesi, gli esperti hanno effettuato una serie di approfondite rilevazioni su circa 200 aziende, un campione rappresentativo delle 4.191 realtà che, a partire dal 2008, utilizzano il sistema Facile per le comunicazioni obbligatorie on-line e che hanno almeno 5 dipendenti. L’analisi effettuata consente di avere un quadro dei profili professionali più richiesti dalle aziende nei vari settori di attività.