Coletti (PD): “La Provincia di Chieti è amministrata solo a parole”

“Ogni volta che il centrodestra che guida la Provincia di Chieti viene sollecitato dai cittadini o da qualche autorità del territorio a dare risposte ad un  problema, la risposta è sempre la stessa: la responsabilità è della passata amministrazione o meglio del suo Presidente, Tommaso Coletti! Ormai la misura è colma”. Non ci sta Tommaso Coletti,  a fare da parafulmini e a vedersi appioppare delle responsabilità su come guidò il governo provinciale. E va giù duro. “Siamo di  fronte ad una amministrazione inesistente, incapace di porre in essere un progetto strategico per il suo territorio e di dare un minimo di risposta ai problemi quotidiani con cui, occasionalmente, si imbatte – dice -. Una amministrazione che vive alla giornata e che in diciotto mesi ha saputo fare solo annunci e produrre pesanti critiche agli amministratori precedenti. Anche a quelli di centrodestra – prosegue Coletti -. Questa amministrazione non ha mai rivelato ai cittadini della Provincia di Chieti che il 70% dei debiti fuori bilancio riconosciuti  nell’anno 2009  è stato prodotto durante l’amministrazione presieduta  da Mauro Febbo. Infatti dei quattromilioni e cinquecentomila Euro di debiti fuori bilancio riconosciuti, circa tre milioni sono stati prodotti nel periodo 1999-2004. Per quanto riguarda la viabilità nel vastese  oggetto del confronto politico in questi giorni, prosegue Coletti, anche a seguito dei giusti richiami  fatti  da S.E. Bruno Forte, le esigenze sono tantissime  e  merita una attenzione particolare da parte delle istituzioni competenti. Nel periodo che va dal 1° luglio  2004 al 31 Maggio 2009, su questo territorio sono stati effettuati lavori di ordinaria e straordinaria manutenzione e  di messa in sicurezza sulla rete stradale di competenza della Provincia  per circa trentadue milioni di euro. Durante i lavori del prossimo Consiglio Provinciale dell’11 novembre p.v., continua il senatore, consegnerò al Presidente della Provincia, all’Assessore alla viabilità ed ai consiglieri provinciali del vastese, l’elenco dei lavori eseguiti  con i relativi  importi e con la indicazione degli atti amministrativi relativi alla consegna dei lavori ed alla esecuzione degli interventi. Durante la mia amministrazione i lavori pubblici venivano costantemente monitorati  per evitare ritardi ed incongruenze nella esecuzione degli interventi. Proprio per questo è stato possibile eseguire 170 milioni di opere pubbliche nei cinque anni in cui ho avuto l’onore di presiedere la Provincia di Chieti. Spero che l’attuale amministrazione abbia la capacità di trovare le risorse e di fare meglio di quella da me presieduta!  Purtroppo durante i primi diciotto mesi di attività – conclude Coletti -, ha prodotto solamente una montagna di… chiacchiere”.