Castelguidone, niente trasporto scolastico per bimbo con disabilità

Il servizio di trasporto scolastico per il bambino disabile, da tempo annunciato dall’amministrazione comunale di Castelguidone, tarda ad arrivare. «Un inaccettabile caso di discriminazione», sottolinea il consigliere di opposizione Elvio Di Paolo, e in paese scoppia un vero e proprio caso. La locale scuola per l’infanzia, infatti, è frequentata da un bambino disabile. Il piccolo abita in una frazione di Castelguidone, a qualche chilometro di distanza dal centro e dal plesso scolastico. Dall’apertura, nei mesi scorsi, l’amministrazione comunale avrebbe promesso alla mamma del piccolo l’attivazione di un servizio di trasporto adeguato al caso. Il problema, probabilmente, è che il bambino disabile non può usufruire del servizio offerto dallo scuolabus in dotazione al Municipio, perchè evidentemente il mezzo non è adatto al trasporto di bambini con disabilità. Nonostante le promesse, a distanza di mesi, la mamma del bambino è costretta ad accompagnarlo a scuola e ad andare a prenderlo alla fine delle lezioni, con la propria autovettura, tutti i giorni.