Progetto Lanciano chiede un consiglio comunale straordinario in difesa del territorio

500 firme per chiedere la convocazione di un consiglio comunale straordinario in difesa del territorio, soprattutto dell’ospedale civile Renzetti. Pino Valente, candidato sindaco per ‘Progetto Lanciano’ lo ha annunciato stamani nel corso di una conferenza stampa. Un incontro nel quale Valente non ha mancato di segnalare come gli amministratori lancianesi, di maggioranza e di opposizione, si siano limitati solo “a scrivere comunicati, senza mai dar vita a una incisiva azione. Se non hanno avuto questo coraggio, allora è bene che lascino spazio a chi, invece, ha a cuore il futuro della città. Oggi esistono gravi disagi nel nosocomio frentano, che rischia di perdere molti servizi, senza che nessuno alzi un dito – ha aggiunto Valente -. Noi, invece, siamo scesi in piazza, raccogliendo le istanze dei cittadini e ora ce ne facciamo interpreti. Non possiamo più tollerare questo qualunquismo: soprattutto non possiamo permettere che la gente venga presa in giro. Il piano di riordino preparato dalla Regione, penalizza Lanciano. Altro che nuovo ospedale! Ogni giorno che passa scopriamo che nosocomi come il nostro subiranno un forte declassamento. Per questo ci appelliamo a tutte le forze politiche cittadine perché davvero si mobilitino in difesa del diritto alla salute dei lancianesi”.