Paolini (IdV): “La bagarre in consiglio a Lanciano su un Prg che esiste solo sulla carta”

“Non è più tollerabile che, nel momento in cui la discussione politica si faccia accesa riguardo a un PRG, che ormai è inesistente o meglio, esistente sulla carta, ma di fatto legata solo ed esclusivamente ai giochini politici dei vari amministratori di maggioranza, che spesso e volentieri non sono presenti in aula, che si alternano cercando un fantomatico numero legale e che cercano in tutti i modi di accelerare la discussione delle osservazioni ma che di fatto con quanto detto sopra non fanno altro che rallentare la discussione”. E’ quanto dichiara Emilia G. Paolini, del direttivo Provinciale IDV Chieti, dopo le polemiche divampate per la seduta dell’assemblea comunale di Lanciano, di lunedì scorso. “Ciò che è accaduto all’ultimo Consiglio è gravissimo. E’ gravissimo ancor più per il fatto che nel momento in cui un Assessore non riesce a mantenere un dibattito politico con il nostro consigliere, Pierluigi Vinciguerra, debba chiamare Polizia e Carabinieri. Ovviamente tutto è finito in una bolla di sapone. La nostra solidarietà più profonda a chi da anni si spende in un lavoro costante e serio all’interno dell’amministrazione comunale”.

Intanto si è appreso che uan richiesta di sospensione dai lavori consiliari nei confronti del consigliere Vinciguerra è stata avanzata dall’Assessore all’Urbanistica, Marco Di Domenico.