In auto con attrezzi da scasso: fermati dai carabinieri di Ortona

I carabinieri della Compagnia di Ortona, nel corso di un servizio perlustrativo svolto nell’ambito del territorio, procedeva al controllo di una autovettura Lancia Y10. Nel corso delle conseguenti operazioni di accertamento, A.F., 31enne operaio di Francavilla al Mare e C.C., 45enne di Casalnuovo di Napoli (NA), venivano trovati in possesso di vari arnesi da scasso, tra cui, in particolare, un estrattore artigianale per lo smontaggio del nottolino delle serrature di infissi con la relativa chiave di utilizzo. Entrambe le persone, venivano quindi denunciate in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Chieti, per violazione dell’art. 707 del codice penale, che punisce chiunque venga trovato in possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli. Le attrezzature venivano sottoposte a sequestro. L’intensificazione dei servizi di prevenzione e di controllo del territorio svolte dall’Arma per contrastare il fenomeno dei furti, ha consentito di individuare e denunciare alla competente Autorità Giudiziaria, due individui che erano in possesso, in particolare, di un attrezzo sofisticato usualmente utilizzato dai malviventi per perpetrare furti in danno di abitazioni. Un attività che prosegue con la dovuta attenzione anche nei semplici controlli alla circolazione stradale, con lo scopo precipuo di garantire e aumentare la sicurezza dei cittadini.