Piani e soldi dalla Provincia di Chieti per la viabilità nel vastese

Il settore Viabilità della Provincia sta attuando un piano di manutenzioni straordinarie organico per limitare i rischi sulle strade nei periodi invernali.

In questa direzione vanno i 225.000 euro stanziati e impegnati, anzi già affidati, per ammodernare sia la segnaletica orizzontale che quella verticale nelle strade, soprattutto quelle dell’interno; i 900.000 euro per interventi di manutenzione straordinaria per il rifacimento dei piani viabili con interventi a tratti nei punti maggiormente dissestati, a seguito di segnalazione di potenziali pericoli legati allo stato di conservazione della pavimentazione stradale dell’intera rete stradale provinciale; oltre a circa 160.000 euro di interventi puntuali.

«Nella stessa direzione – ha dichiarato soddisfatto il vicepresidente della Provincia ed assessore alla Viabilità, Antonio Tavani – si deve leggere il piano straordinario sul Vastese che proprio oggi parte dalla frana sulla traversa di Fresagrandinaria, anche in risposta alle sollecitazioni del sindaco, ma peraltro già segnalate dal capocantoniere Fabio Ninni e confermate dal geometra capo distretto Angelo Bocchi. Si tratta di un intervento urgente di rifacimento del piano viabile su un tratto di strada di poche centinaia di metri gravemente dissestato tanto che gli avvallamenti rendono il transito nella zona difficoltoso e pericoloso. Si è quindi deciso di intervenire con massima urgenza per garantire la sicurezza stradale, la pubblica incolumità ed evitare disservizi e disagi. Rapidamente è stata individuata la ditta mediante affidamento diretto, trattandosi di opera di importo inferiore a 40 mila euro, come previsto dall’art. 125 c. 8 del D.lgs. 163/06. Alla spesa complessiva si farà fronte utilizzando parte delle economie dei quadri economici dei Lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria dei piani viabili SS.PP. 6° Distretto – Anno 2010. A discapito di quanti sostengono il contrario stiamo lavorando sodo per migliorare le condizioni di viabilità del Vastese, seguendo le priorità che ci siamo imposti ad inizio mandato (frane; piani viabili dissestati; sicurezza stradale-barriere, segnaletica verticale e orizzontale; provincializzazioni strategiche; provincializzazioni non strategiche; nuove arterie provinciali; marciapiedi nei centri urbani). Tra le opere effettuate vale la pena ricordare il recupero della grave frana di Celenza sul Trigno e gli interventi sulla viabilità di Guilmi e Gissi. Abbiamo già pronti i lavori sulla Provinciale Schiavi d’Abruzzo – Templi Italici, sono stati stanziati 500 mila euro per il rifacimento dei piani viabili della Fondo Valle Sinello, trasformata in manutenzione straordinaria e 300 mila euro per la Carpineto – Gissi sono previsti nel Piano Triennale delle Opere Pubbliche. Inoltre, dopo l’ultimazione del IV lotto della Fondo Valle Treste brillantemente condotta da quest’Amministrazione in soli sette mesi, nell’ottica di una continuità progettuale e procedendo per lotti funzionali contigui, è in fase avanzata la progettazione definitiva del V lotto funzionale. L’intervento, che interessa un tratto di strada di circa 1,5 km, è qualificante sotto l’aspetto tecnico e capace di dare risposte al territorio in termini di funzionalità. L’approvazione della progettazione esecutiva è prevista entro dicembre 2010. Entro la prossima settimana, su richiesta dei consiglieri provinciali Etelwardo Sigismondi, Angelo Argentieri, Tonino Marcello ed Antonio D’Ugo, sarò nel Vastese per constatare di persona, come già fatto in altre occasioni, la situazione, per transitare sulla ultimata Fondo Valle Treste, per analizzare lo stato di progettazione del V lotto della Fondo Valle Treste, per visionare di persona con il tecnico incaricato la rotatorio Sant’Antonio a Vasto, fortemente voluta dal consigliere Sigismondi e che solo la nostra amministrazione ha finanziato, progettato e presto manderà in appalto la realizzazione. Inoltre è ormai in dirittura di arrivo il piano neve, già esposto in Prefettura proprio ieri dagli ingegneri Pasqualino Scazzariello e Giovanni Masciarelli. Il piano neve, infine, si arricchisce quest’anno anche della collaborazione del Settore Edilizia-Protezione Civile, guidato dall’assessore Donatello Di Prinzio, essendo un vero e proprio piano di protezione civile. Stiamo lavorando per il bene del territorio, per rispettare i nostri impegni, quelli della sicurezza stradale e della tutela dell’incolumità dei cittadini che percorrono le nostre strade. Lo facciamo ogni giorno alacremente e con la passione che ci contraddistingue, cercando di evitare polemiche inutili nei confronti di chi, invece, quotidianamente ci attacca, dopo aver dimostrato scarso interesse per il bene dei cittadini nei cinque anni di governo passati. Capisco che chi vuole correre alle prossime amministrative nei propri paesi abbia bisogno di visibilità, ma questa non si ottiene denigrando e gettando fango sul lavoro di un assessorato e di un settore che stanno dando risposte concrete quotidiane ai problemi della Provincia».