Allegrino (Confcommercio): “Mantenimento nella sede dell’Agenzia delle Entrate di Lanciano”

“Mantenimento nella sede dell’Agenzia delle Entrate di Lanciano di un ufficio distaccato del reparto accertamenti e controllo, per evitare l’ennesima e ulteriore spoliazione della città e un nuovo disagio per le migliaia di utenti del servizio, costretti a spostarsi a Chieti per sbrigare qualunque pratica”.

Il presidente provinciale di Confcommercio Angelo Allegrino appoggia in pieno la proposta lanciata dall’Ordine dei Commercialisti di Lanciano per mantenere nel capoluogo frentano una sede del reparto, di cui la riforma introdotta a livello nazionale prevede invece la soppressione e il trasferimento nell’ufficio provinciale dell’Agenzia delle Entrate a Chieti.

“A livello nazionale probabilmente in pochi sanno che la provincia di Chieti è molto diversa dalle altre province italiane – sottolinea Allegrino – perché probabilmente è l’unica dove il capoluogo è collocato ad una estremità del territorio. Le istituzioni locali, invece, sono a conoscenza di questa caratteristica e hanno quindi il dovere di intervenire per l’introduzione di correttivi. Al di là del fatto che nell’area di Lanciano è concentrata la gran parte delle imprese di questa provincia, non è pensabile che gli operatori o i professionisti dei 47 Comuni del Frentano, tra cui molti sono nell’entroterra montano, debbano recarsi a Chieti per sbrigare determinate pratiche. Nel 2010 questo è inconcepibile”.