Due minorenni autori del raid in una scuola di Fossacesia

Sono stati individuati e segnalati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di L’Aquila, due tredicenni, ritenuti gli autori degli atti vandalici, del 20 novembre scorso, a Fossacesia, ai danni dell’ Istituto Scolastico “Polidori”. I carabinieri della locale Stazione Carabinieri, sulla base delle indagini eseguiti, sono riusciti a risalire a loro quali autori del danneggiamento – dopo aver prelevato dalla sala didattica di “arte” bombolette spray e colori acrilici, i due avevano imbrattato i muri interni della scuola, danneggiando materiali didattici tra i quali apparati fax e fotocopiatrici, un danno di circa 2 mila euro – e del furto perpetrati in danno della scuola. Dagli accertamenti eseguiti, i carabinieri sono riusciti a rinvenire l’apparecchiatura informatica asportata dai due ragazzi e di restituirla al dirigente scolastico. La Compagnia Carabinieri di Ortona, se da un lato svolge un’azione repressiva che in simili circostanze si pone come doverosa e necessaria per ridimensionare fatti di indole delinquenziale, ancor più importante se riguarda minori, dall’altra sta avviando un ciclo di conferenze presso tutte le scuole del territorio, per accrescere  e diffondere la cultura della legalità, prevedendo una specifica e mirata attività informativa verso gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado riguardanti anche aspetti sulla marginalità sociale e sulla devianza minorile, anche allo scopo precipuo di prevenire per il futuro il ripetersi di analoghi comportamenti antigiuridici.