Immigrazione clandestina, operazione delle forze dell’ordine a Montesilvano

Dalle prime luci dell’alba, nell’ambito di mirato servizio straordinario di controllo del territorio svolto al fine di dare impulso all’attività di contrasto all’immigrazione clandestina e a quelle fenomenologie illecite ad esso connesse, al contrasto della prostituzione e di tutti i reati inerenti il traffico di sostanze stupefacenti, agenti della Questura di Pescara, unitamente ad una squadra del Reparto Mobile di Senigallia, a 5 pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine di Pescara, ad aliquota della Compagnia Carabinieri di Montesilvano, della Compagnia della Guardia di Finanza di Pescara, del Corpo Forestale della Stato e della Polizia Municipale di Montesilvano, ciascuno per quanto di sua competenza, ha provveduto al controllo amministrativo di due stabili siti a Montesilvano in via Lago di Bomba e denominati “Condominio Gemelli”. Nel corso del suddetto controllo sono stati identificati  circa 30 cittadini stranieri, di cui 2 accompagnati in ufficio per ulteriori accertamenti,  10 cittadini italiani, controllati 25 appartamenti ed eseguita una perquisizione domiciliare d’iniziativa ai sensi della normativa sugli stupefacenti, nel corso della quale è stata rinvenuta e sequestrata una modica quantità di droga, per uso personale, nei confronti di un cittadino italiano. Nel parcheggio dello stabile sono state controllate numerose autovetture, ivi parcate, e poste sotto sequestro amministrativo n. 3 automobili, in quanto non coperte da assicurazione, unitamente a 5 ciclomotori di cui uno con targa risultata oggetto di furto. Al momento sono in corso ulteriori accertamenti al fine di verificare la regolarità amministrativa e fiscale dei contratti di locazione inerenti alcuni appartamenti locati a cittadini stranieri e a cittadini italiani.