La Virtus domenica in campo per Paolo

“Domenica abbiamo, tutti, un motivo in più per andare allo stadio “Biondi”. Sostenere la Virtus, domenica prossima, significa sostenere Paolo. Possiamo farlo, facciamolo!”

E’ questo l’appello che la società rossonera lancia alla vigilia della gara interna con la Lucchese, in programma allo stadio Biondi e valevole per la 15^ Giornata del campionato di Prima Divisione, girone B. Un confronto che assume un significato sicuramente diverso proprio perché dedicato a un ragazzo, Paolo Turchi, del quale ci siamo occupati anche noi, raccogliendo l’appello lanciato da Domenico e Cinzia, i suoi genitori. L’incasso della giornata sarà integralmente devoluto alla famiglia Turchi, che deve affrontare costose cure per il piccolo Paolo, che soffre, dalla nascita, di una grave malattia che lo costringe all’immobilità. Ma Paolo è un ragazzo intelligente e sensibile, per questo Domenico e Cinzia hanno deciso di non arrendersi e di provare un’ennesima terapia, scoperta da un medico israeliano, che sembra dare risultati straordinari ma che ha costi molto alti. Domenica quindi, un motivo in più per andare al Biondi.

Teramo Basket, rescisso il contratto di Mike Hall e rinviata la presentazione di Crawford

La società di basket teramana, attraverso un comunicato stampa, ha reso nota la rescissione del contratto dell’ala grande statunitense Mike Hall. Il giocatore era stato messo fuori rosa lo scorso 16 novembre, fino ad allora aveva disputato cinque partite segnato in media 10.8 punti e catturando 8.2 rimbalzi. Rinviata inoltre la conferenza stampa, prevista per oggi alle 16:30, nella quale l’ultimo acquisto del presidente Antonetti si sarebbe dovuto presentare alla stampa.  Il rinvio è da imputarsi a problemi burocratici sorti a causa del ritardato arrivo del giocatore nella sua nuova città.

Ciclismo paralimpico: vola in Messico l’atleta abruzzese Pierpaolo Addesi

Vola in Messico l’atleta paralimpico Pierpaolo Addesi, 34 anni, originario della provincia di Como, ma da anni residente in Abruzzo, a Torrevecchia Teatina. Il ciclista parteciperà dal 30 novembre alla terza edizione della Vuelta Ciclistica internacional Chiapas 2010, competizione a tappe riservata ai professionisti.  Sarà l’unico paralimpico in una squadra di professionisti italiani. “Ho ricevuto la proposta l’estate passata – spiega Addesi, in partenza dall’aeroporto di Malpensa  per Città del Messico – e non mi sono tirato indietro. Si tratta di un’esperienza nuova, tra atleti normodotati, un’esperienza nuova che servirà anche a dimostrare che le barriere dell’handicap a volte si possono abbattere”. Questa sarà l’ultima gara della stagione. “Poi ripartirò in primavera. A marzo – prosegue – l’attenzione sarà incentrata ai Mondiali su pista di Montichiari. E poi c’è Londra 2012, l’Olimpiade”. Il ciclista, che di recente è arrivato quarto ai Mondiali in Canada,  coglie l’occasione anche per ringraziare gli sponsor “che mi danno la possibilità di andare avanti nello sport, in un momento davvero difficile come quello che, a livello economico, stiamo attraversando.