Basket, ancora una sconfitta per Teramo. Risultati e classifiche di A e B

Brutto scivolone per la Banca tercas Teramo che tra le mura amiche si fa letteralmente dominare dai campioni in carica della Montepaschi Siena, che con questa vittoria aggancia Milano (battuta a Montegranaro) alla testa della classifica. Coach Ramagli per la sua prima alla guida della formazione abruzzese si affida ad un quintetto composto da Zoroski, Boscagin, Diener, Davis e Fletcher. Risponde Pianigiani con Mc Calebb, Rakovic, Ress, Aradori e l’ex teramano Moss.

Il primo quarto di gioco è dominato a grandi tratti dalla Montepaschi Siena, che scende in campo con tutta l’intenzione di far sprofondare ancora di più nel baratro la compagine teramana. I padroni di casa soffrono sotto i tabelloni e in attacco faticano a trovare la via del canestro, al contrario gli ospiti girano bene palla e grazie ai vari Aradori, Mc Calebb e Lavrinovic chiudono il quarto sul +9 (13-22). Al rientro in campo Davis piazza subito la tripla del -7 illudendo per un attimo i tifosi del Palascapriano. Si tratta infatti solamente di un fuoco di paglia perché il Siena con Lavrinovic prima e Kaukenas poi si portano sulla doppia cifra di vantaggio (15-26).

I troppi falli di Fletcher, l’unico centro puro della squadra teramana, costringono Ramagli a rischiare il giovane Polonara, che non regge il confronto con i colleghi più esperti. Anche dalla batteria delle guardie non arrivano però segnali incoraggianti viste le troppe palle perse. Situazione ideale per Siena che incrementa ancora il vantaggio chiudendo il primo tempo sul 27-34. Dagli spogliatoi sembra rientrare solamente la squadra toscana che nel decisivo terzo quarto, guidata da un gradissimo Aradori, allunga in maniera spropositata lasciando segnare ai padroni di casa la miseria di 8 punti, contro i 34 degli uomini di Pianigiani. L’ultimo quarto vede un Teramo che si limita a contenere i danni, per quanto possibile, ed un Siena sempre più padrone del campo. Finirà 57-93 per gli ospiti.

Peggiore partenza non si poteva augurare al nuovo tecnico degli abruzzesi, che dovrà praticamente ricostruire un intero gruppo e riuscire a sopperire alla mancanza di centimetri sotto i tabelloni.

SERIE A 7. Giornata, i risultati

Benetton Treviso – Scavolini Pesaro: 91-59, Pepsi Caserta – NGC Cantù: 73-65, Cimberio Varese – Canadian Solar Bologna: 91-81, Premiata Montegranaro – Armani Jeans Milano: 89-85, Lottomatica Roma – Vanoli Soresina: 70-84, Bancatercas Teramo – Montepaschi Siena: 57-93, Angelico Biella – Air Avellino: 86-85, Banco Sardegna Sassari – New Basket Brindisi: 94-89

CLASSIFICA: Montepaschi Siena, Armani Jeans Milano12; Cimberio Varese 10; Premiata Montegranaro, Canadian Solar Bologna, Scavolini Pesaro, Bennet Cantù, Angelico Biella, Vanoli Braga Cremona, Dinamo Sassari 8; Benetton Treviso, Air Avellino 6; Pepsi Caserta, Lottomatica Roma 4; Enel Brindisi 2; Banca Tercas Teramo: 0

Serie B dilettanti, vincono le abruzzesi

Vittoria in trasferta per la GS Torre de’ Passeri che si impone a Pozzuoli di 6 lunghezze, coronando con la vittoria una buona rimonta. In partenza le due formazioni si mantengono a poca distanza l’una dall’altra, gli ospiti provano l’allungo a metà quarto, portandosi sul più sei (8-14). I padroni di casa però non ci stanno e, guidati da Fiore e Porta, riescono a colmare il gap chiudendo addirittura in vantaggio la prima frazione di gioco (21-18). Nel secondo quarto di gioco il Pozzuoli, ancora in controllo dell’inerzia della partita, detta i ritmi del gioco e approfitta degli svarioni in attacco degli abruzzesi per incrementare il vantaggio. Prima dell’intervallo lungo saranno infatti 8 i punti che separano le due squadre, sul 40-32. Alla ripresa delle ostilità il Torre de’ Passeri accenna la rimonta, giocando anche la carta della difesa a zona, ma i partenopei riescono a contenere gli avversari ed a chiudere ancora avanti prima dell’ultima pausa (51-45). Gli ultimi dieci minuti di gioco si aprono con gli ospiti che recuperano tre palle decisive nelle prime tre azioni del Pozzuoli, che si vede così non solo raggiunta, ma addirittura superata con le triple di Bigi e Porfido (51-53). La squadra partenopea però non si disunisce e risponde agli attacchi, riuscendo a rimettere la testa avanti a sei minuti dal termine sul 58-55. Ancora una volta però, gli abruzzesi si affidano a Porfido che grazie ad un tiro dai 6,25 riporta le squadre in parità. Gli ultimi minuti sono caratterizzati dai falli e dai conseguenti viaggi in lunetta per entrambe le formazioni, la precisione degli ospiti farà la differenza con la gara che si chiuderà sul 58-64.

Agile vittoria invece per la Bls Chieti che sul parquet di casa infligge una sonora sconfitta al fanalino di coda della Tiber Roma, mai pericolosa per la compagine abruzzese. Fin dalle prime battute di gara gli uomini di coach Sorgentone dimostrano di non voler fare sconti ai romani e guidati da un ottimo Gallerini chiudono i primi dieci minuti con un eloquente 20-3. Nel secondo quarto gli ospiti si riprendono, e iniziano a mettere a referto più punti, il copione cambia però di poco perché i teatini sono in perfetto controllo della gara, sale in cattedra in questi minuti Rajola, che con i suoi punti e rimbalzi guida il Chieti al 44-18 prima della pausa lunga. Alla ripresa gli uomini di Sorgentone continuano ad amministrare la gara con facilità, riuscendo persino ad incrementare il già ampio vantaggio ai danni di una Roma probabilmente con la testa già sotto la doccia. Il terzo quarto si chiuderà infatti sul 65-29. Come è facile immaginare, gli ultimi dieci minuti di gioco sono una pura formalità che vede i teatini continuare a giocare nonostante la partita sia ampiamente al sicuro. Al suono della sirena saranno ben 52 i punti di distacco tra le due squadre, sul 101-49.

SERIE B DILETTANTI GIRONE C: 10 Giornata, i risultati

Bimal Umbertide – Stella Azzurra Roma: 55-93; Officine creative Montegranaro – Spider Bk Fabriano: 67-60; Russo Cagliari – Remet Frossombrone: 70-85; Dicearchia Pozzuoli – Gs Torre de’ Passeri: 58-64; Autosoft Scauri – Reale Mutua Sassari: 76-70; Basket Gualdo 96 – Naturino Civitanova: 69-66; Nuova Pall. Napoli – Mediocasa Giugliano: 91-68; Bls Chieti – Tiber Roma: 101-49

CLASSIFICA: Bls Chieti, Autosoft Scauri 18; Nuova Pall. Napoli 16; Stella Azzurra Roma, Basket Gualdo 96, Remet Fossobrone, Officine creative Montegranaro 14; Gs Torre de’ Passeri, Spider Bk Fabriano: 12; Naturino Civitanova, Mediocasa Giugliano 8; Reale Mutua Sassari, Bimal Umbertide, Russo Cagliari 6; Dicearchia Pozzuoli 2; Tiber Roma 0