Caporale (Verdi)”Nuovi impianti eolici nel chietino in aree paesaggestiche di valore”

“In provincia di Chieti, tra i Comuni di Roccascalegna, Gessopalena, Casoli e Altino, all’interno della zona SIC n.117 denominata “Ginepreti a Juniperus macrocarpa e Gole del Torrente Rio Secco” è in corso di realizzazione una centrale fotovoltaica di 1 MW, coronato dai Calanchi rosa (colore dei Ginepri) riconosciuti dalla Comunità Europea di alto valore naturalistico e ambientale”.

E’ quanto pone in evidenza Walter Caporale, capogruppo in Regione dei Verdi. “Le fonti di energia rinnovabile sono e devono essere il futuro della produzione energetica, ma non possono diventare un investimento di pochi a danno del territorio, delle leggi paesistiche e delle zone di rispetto naturalistico. Occorre che ci sia una diffusione sugli edifici esistenti, all’interno di zone industriali, e sulle fabbriche, prima di pensare di occupare territori destinati all’agricoltura e alla tutela naturalistica e allo sviluppo del turismo. Per questo motivo ho presentato un’interpellanza per sapere se la Giunta regionale è al corrente dell’abuso nei confronti di un’area d’interesse naturalistico internazionale e per sapere se vuole orientare una diffusa promozione del fotovoltaico all’interno di aree industriali e di edifici esistenti o in via di realizzazione senza ‘consumare’ altro territorio e compromettere le aree destinate all’agricoltura ed al turismo. La Valutazione d’Incidenza Ambientale e stata richiesta alla Regione? E se si con quali vincoli è stato concesso il Parere?”. “Il comune di Roccascalegna sta realizzando una Centrale fotovoltaica di un 1 MW sulla Vallata del Rio Secco che è una zona SIC di grande valore naturalistico dominata dal Castello Medioevale – afferma ill Prof. Leo Di Loreto, rappresentante dei cittadini dei Comuni interessati dal mega impianto in corso di realizzazione all’interno della Zona SIC -. Inizia così un assalto al territorio che porterà alla distruzione del paesaggio delle nostre colline, che è tra i più belli d’Italia. Ogni sindaco costruirà impianti fotovoltaici ed eolici con lo stravolgimento di tutto il territorio senza una seria programmazione provinciale e regionale”.

Fara San Martino, si acquista acqua di sorgente

Il Comune di Fara San Martino, ha  inaugurato una fonte che fornirà acqua minerale a chilometro zero. Le famiglie potranno acquistare lì l’acqua, liscia o gasata, con un semplice kit che comprende sei bottiglie infrangibili e la chiavetta per aprire il rubinetto della fonte.