Droga a Lanciano, due arresti nell’operazione Bella Napoli2

Operazione Bella Napoli 2 contro lo spaccio di droga della polizia di stato di Lanciano. Gli agenti hanno eseguito due ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di Giuseppe Buonocore, 40enne originario di Torre Annunziata, e Rocco Buccini, di 26, di Santa Maria Capua Vetere, entrambi residenti a Lanciano. I due sono finiti nelle maglie degli investigatori nell’ambito della prima operazione Bella Napoli, che portò, nello scorso mese di marzo, all’arresto di altri due spacciatori, Michele Iorllo e Assunta Costantini. Iorllo, titolare di una pizzeria a Lanciano, Bella Napoli appunto, che ha dato il nome alle due operazioni, fu ritenuto dalla polizia tra i principali rifornitori di sostanze stupefacenti in città e in altre località limitrofe. Un vero e proprio mercato di droga si sviluppava nel locale, dato alle fiamme nell’agosto del 2009, e frequentato anche Buonocore e Buccini. Proprio in seguito al sospettoso incendio, si è sviluppata un’intensa attività investigativa, che ha portato a scoperchiare le modalità di spaccio. Ora è emerso che il Buonocore che, come Buccini, vive in una casa parcheggio messa a disposizione del comune di Lanciano nel quartiere Sacca, era diventato tra i principali fornitori di droga. Nella zona di via dei Gradoni del quartiere storico lancianese, così come segnalato dagli abitanti, vi era un andirivieni di tossicodipendenti. Tra questi, come accertato nell’ottobre scorso, anche la Costantini e Habijah Morrisej, che fu arrestata in flagranza per detenzione ai fini di spaccio. La Costantini e il suo compagno, F.D.P., erano abituali clienti del Buonocore: 50 grammi di cocaina a settimana. Per quanto riguarda Buccini, anche lui era dedito a spacciare cocaina. Quantitativi sempre disponibili per un mercato che era ben sviluppato.