Tavani: “Al via i lavori di sistemazione di alcune arterie per il rilancio economico della Provincia di Chieti”

Il 25 novembre scorso il Settore n. 6 (pianificazione, progettazione e manutenzione stradale, concessioni, espropri) della Provincia di Chieti ha approvato con quattro diverse Determine Dirigenziali un progetto esecutivo e tre progetti definitivi, tutti di opere inserite all’interno del Programma Triennale della Viabilità Regionale e quindi da esso finanziate, proseguendo nei termini di convenzione e in assoluta conformità agli impegni politici assunti il programma stesso. Il progetto esecutivo è quello relativo al 3° Lotto funzionale della S.S. 650 “Fondo Valle Trigno – Schiavi d’Abruzzo”, un’opera inserita all’interno del Programma Triennale Provinciale delle Opere Pubbliche 2010/2012, nell’annualità 2010. Il tecnico incaricato della redazione della progettazione definitiva ed esecutiva ha consegnato gli elaborati e in questi giorni si sta perfezionando la definizione della Convenzione con la Regione per l’acquisizione concreta dei fondi. L’importo complessivo è di € 1.200.000. Nei primi mesi del 2011 si provvederà ad appaltare i lavori. I tre progetti definitivi, tutti inseriti all’interno del Programma Triennale delle Opere Pubbliche, annualità 2010,  riguardano invece i seguenti lavori: “Adeguamento e messa in sicurezza della ex S.S. 524 Lanciano – Fossacesia con Sistemazione Intersezione a raso nell’abitato di Mozzagrogna”, dell’importo complessivo di € 1.500.000, il cui progetto definitivo è stato redatto da una ATI. “Manutenzione straordinaria e risanamento frane sulla S.P. ex S.S. 364 Atessa – Casalbordino”, dell’importo complessivo di € 1.000.000, il cui progetto definitivo è stato redatto da un tecnico di Atessa; “Sistemazione S.P. Peligna Casoli – Gessopalena – IV lotto”, dell’importo complessivo di € 3.000.000 il cui progetto definitivo è stato ugualmente redatto da un’ATI. Per questi progetti sono stati acquisiti i pareri e nulla osta di legge, rilasciati dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici per l’Abruzzo, dal Corpo Forestale dello Stato, da Telecom s.p.a., da Enel s.p.a., da SASI s.p.a. e dai comuni interessati. La Provincia di Chieti ha inoltre sottoscritto con il comune di Gessopalena apposito Accordo di Programma finalizzato alla variazione dello strumento urbanistico comunale lo scorso 24 settembre e nello stesso periodo è stato avviato il procedimento espropriativo.

Relativamente ai lavori che interessano la ex S.S.  524, trattandosi di interventi su aree sottoposte a vincolo tratturale, il comune di Santa Maria Imbaro, con delibera di Consiglio
n. 39 del 16 novembre 2010,  ha messo a disposizione della  Provincia di Chieti le aree comunali “ex tratturali compromesse”, già trasferite dalla Regione al Comune, impegnandosi a renderle disponibili prima dell’inizio dei lavori. Per tutte e tre queste opere verrà approvato il progetto esecutivo entro l’anno in corso,  successivamente si procederà alla stipula delle Convenzioni con la Regione per l’acquisizione dei fondi e, infine, all’appalto dei lavori. “È appena il caso di sottolineare – afferma l’assessore alla viabilità e Vicepresidente della Provincia di Chieti Antonio Tavani – che i lavori sulla Atessa/Casalbordino erano previsti nella seconda annualità del PTVR, ma considerata l’annosa interruzione al transito lungo quella strada, e le continue sollecitazioni dei Consiglieri Staniscia e Fioriti e previo accordo con il Sindaco Cicchitti – si è deciso di dare massima priorità all’intervento. Con il lavoro svolto quotidianamente dal Dirigente ing. Carlo Cristini, dai funzionari e dai dipendenti del settore n. 6, stiamo dimostrando di tener fede ai nostri impegni e rispettare le priorità che ci siamo posti ad inizio mandato. Inoltre, il perfezionamento delle Convenzioni con la Regione per ciascuno di questi progetti consentirà l’avvio delle procedure di appalto nel prossimo anno, contribuendo in tal modo a rinvigorire il sistema economico – imprenditoriale della provincia.”