Lanciano incantata dal duo Irio De Paula e Fabrizio Bosso

Quando la musica d’alto livello incontra il grande pubblico. E a costi popolari. Quello che si è vissuto ieri al Teatro Fedele Fenaroli di Lanciano è stato un concerto che rimarrà a lungo impresso nella mente di quanti hanno avuto la fortuna di trovare un posto disponibile. Sul palco, si sono esibiti due artisti di spessore internazionale come Irio De Paula e Fabrizio Bosso. Per un’ora e mezza hanno incantato con brani standard jazz, musica popolare brasiliana e pezzi improvvisati. De Paula, nonostante i suoi 72 anni, ha fatto danzare le sue dita sulle corde della chitarra, mentre Bosso, un’artista che il mondo intero invidia al nostro Paese, ha dato voce alla sua tromba, con tonalità che hanno incantato il pubblico. Ne è venuta fuori una serata magica, davvero da incorniciare. Merito dell’Associazione culturale Lanciano Domani, che nell’ambito della rassegna ‘Aperitivo in Concerto’, e dietro un grande impegno, regala emozioni come quelle vissute con De Paula e Bosso alla città. Un lavoro svolto spessissimo solo con le proprie forze, ripagate, come nell’ultimo appuntamento della manifestazione, con platea e palchi del teatro esauriti. Una rassegna che, anno dopo anno, si è conquistata uno spazio importante tra i momenti culturali regionali. Indovinato anche l’incontro con i prodotti di nicchia del territorio, un altro spazio emozionante e significativo, che si trasforma in un angolo unico e particolare per la promozione dell’Abruzzo.

Guardiagrele, concerto dal vivo di Richard Galliano

Nella suggestiva cornice di Santa Maria Maggiore, che eccezionalmente apre le porte ad un grande evento musicale,  domenica 19 dicembre alle ore 18, la città di Guardiagrele si gratificherà in un concerto dal vivo di Richard Galliano, grande fisarmonicista francese tra i maggiori esponenti del jazz contemporaneo, sempre alla ribalta nei maggiori palcoscenici internazionali. Il grande artista si esibirà attingendo, con molta libertà e lasciando ampio spazio all’improvvisazione, dal suo ampio e variegato repertorio. L’Assessorato al Commercio e alle Attività Produttive del Comune di Guardiagrele, che ha organizzato l’evento in collaborazione con la Proloco cittadina e l’autorevole patrocinio della Fondazione Carichieti, ha voluto utilizzare il veicolo della musica di classe e di prestigio, per offrire  alla città un’occasione di aprirsi alla musica internazionale, grazie alla quale attirare un pubblico di estimatori e turisti appassionati, richiamati dalla notorietà e dalla maestrìa, universalmente riconosciuta a Richard Galliano. La “location” del Duomo costituisce un quid pluris che renderà l’evento ancora più magico oltre che socialmente rilevante, poiché  i proventi del concerto verranno devoluti alla Chiesa. Richard Galliano, nato a Cannes nel 1950 e diplomatosi al conservatorio di Nizza,  è arrangiatore, direttore, compositore di colonne sonore di musiche da film; ha accompagnato le suggestive performance di Juliette Greco, Charles Aznavour. Tra le sue numerose collaborazioni concertistiche e discografiche sono da ricordare quelle con Antonello Salis, Enrico Rava, Ron Carter e, ovviamente, Astor Piazzolla. Questo concerto offrirà  l’occasione di promuovere Guardiagrele,con  la sua cultura, la sua bellezza, la sua ospitalità in un contesto più ampio, in una politica di promozione turistica che parte dalla cultura, dalle attività produttive per rilanciare la città. Preziosa è la presenza della Fondazione Carichieti, per promuovere la cultura in ambito provinciale

Giulianova, scuola intitolata a Venanzo Crocetti

Dal luglio 2010 L’Istituto Professionale per i servizi alberghieri e della ristorazione, commerciali e turistici di Giulianova, in conseguenza del riconoscimento dell’autonomia amministrativa, ha deciso, su proposta della dirigente Leonilde Maloni, di intitolare l’istituto ad un illustre giuliese, Venanzo Crocetti, tra i protagonisti della scultura del XX secolo. Questa scelta, oltre a voler rappresentare un omaggio alla figura di Crocetti, si basa su due motivazioni essenziali: l’importanza e il valore della divulgazione verso le nuove generazioni dell’opera scultorea di Crocetti e la promozione dell’Istituto stesso attraverso questo prestigioso nome. Un incrocio e un incontro di felici e reciproche opportunità dunque, nelle cui punte ci sono i giovani e l’arte, la formazione e la conoscenza e le figure esemplari. “Venanzo Crocetti. La divulgazione di un maestro della scultura italiana del Novecento”, è il titolo della mostra, curata da Alberto Melarangelo, che verrà inaugurata giovedì 9 dicembre, alle ore 18, negli ampi spazi dell’Istituto, in via Bompadre n. 2. Mostra che, nel sancire una nuova riconciliazione tra Giulianova e Venanzo Crocetti, è anche la prima occasione concreta per far incontrare la scultura del maestro con i giovani attraverso il veicolo privilegiato della scuola. La mostra si sviluppa a partire dall’atrio della scuola, attraverso una prima grande scultura introduttiva (gazzella ferita del ’34). Il percorso prosegue a partire dal corridoio alto e in un’aula, con 6 sculture di piccolo formato datate tra il ’32 e il 1987 (tra cui il bozzetto de Il Cavaliere della Pace), tre di media grandezza (tra cui il gallo del ’61) e quattro sculture di grandi dimensioni, compreso il Bozzetto definitivo della Porta dei Sacramenti in San Pietro in Vaticano del ‘58, e la moglie del pescatore del ’64 e bagnante con cappello che si asciuga dell’81, certamente riconducibili al tema del mare e quindi alle origini giuliesi. Contestualmente sono in esposizione dieci grafiche di varie dimensioni, datate tra il ’32 e il ’68, che testimoniano la continuità tra segno grafico e scultoreo nel percorso artistico di Venanzo Crocetti. Si tratta di una felice occasione per vedere raggruppate tante opere così significative, tutte in prestito dal corpus del Museo della Fondazione Venanzo Crocetti di Roma che consentono allo spettatore di avere un breve ma rappresentativo panorama della lungo itinerario artistico di Venanzo Crocetti. Mostra e Catalogo a cura di Alberto Melarangelo. Testi introduttivi di Leonilde Maloni, Dirigente scolastico dell’Istituto Crocetti di Giulianova, Antonio Tancredi, Presidente della Fondazione Venanzo Crocetti di Roma, Francesco Mastromauro, Sindaco di Giulianova.

Artenartive Evening a Roseto degli Abruzzi

Domani, nei locali del Vivaldi Discodinner, lungomare sud di Roseto degli Abruzzi, si svolgerà il primo appuntamento nazionale con Artenartive Evening. L’incontro tra musica e arte con miscellanee Newyorchesi e Parigine. La musica da vedere di Dj Set e le opere d’ascoltare di Adriano De Vincentiis, condite dal gusto e retrogusto della migliore cucina mediterranea. Musica da vinile, arte del disegno e fumetto per una serata dal valore di un attesa e dal tesoro di un ricordo. Adriano De Vincentiis, disegnatore e fumettista, nato a Teramo, a soli vent’anni la sua prima graphic novel a fumetti, ancora prima di diplomarsi al liceo artistico. La Graphic Novel “Koshka” viene poi tradotta in quattro lingue e pubblicata in diversi paesi esteri, spiccando tra le pagine della storica rivista di fantasy per adulti “Heavy Metal” negli Stati Uniti, con la quale l’artista continua la collaborazione a tutt’oggi, anche come copertinista. Nel 1995 è pioniere, in tempi non sospetti, della contaminazione ad opera di fumettisti con il cinema hollywoodiano. Qualche anno dopo, passata una breve esperienza a Cinecittà, si trasferisce ad Hong Kong dando inizio ad una lunga collaborazione con il cinema cinese, tornando saltuariamente negli stati uniti e facendo da spola tra oriente ed occidente fino al 2001, mentre si riavvicina sequenzialmente al disegno per il cinema di animazione ed al fumetto, sua prima ed originaria passione. Nel 2004 rinuncia alle collaborazioni cinematografiche per tornare alla libertà intima e creativa del fumetto e negli anni seguenti realizza numerosi libri a fumetti e di illustrazione per il mercato francese, inserendosi presto nella schiera dei migliori rappresentanti dell’erotismo disegnato d’oltralpe, oggi le sue opere sono esposte nelle gallerie d’arte del fumetto più importanti di Parigi.
Recentemente ha iniziato a collaborare con la rinascita della storica rivista “frigidaire” ed ancora, nel panorama italiano, è annunciata una lunga collaborazione con la rivista GQ a partire dal 2011.

Achille Succi su TV6 per Jazz Convention.
Sarà Achille Succi il protagonista della terza puntata di Jazz Convention on TV in onda da giovedì 9 dicembre 2010, alle 23. La puntata alterna l’intervista realizzata con il sassofonista e le immagini del concerto tenuto in duo con Carlo Morena lo scorso mese di agosto nell’ambito di Spoltore Ensemble 2010. Achille Succi è uno dei talenti più interessanti nel panorama jazzistico europeo, un solista estremamente dotato e generoso, dall’estro melodico e vertiginosamente virtuosistico, manifestato anche nella composizione, a suo agio sia in contesti più marcatamente jazzistici che in territori più aperti. Sono da segnalare le sue collaborazioni con Dave Liebman, George Russell, Kenny Wheeler, Steve Coleman, Ernst Reijseger, Carla Bley, Louis Sclavis, Giorgio Gaslini, Franco D’Andrea e molti altri. Come leader, Succi ha al suo attivo due CD, Shiva’s dance e Terra, oltre ad un lavoro in duo con il contrabbassista Salvatore Maiore, Pequenas flores do inferno. Insieme al chitarrista Alberto Capelli e al pianista Fabrizio Puglisi ha dato vita al trio Atman. Jazz Convention on TV torna con un formato completamente rinnovato: al centro di ogni puntata i protagonisti del jazz italiano, una veste grafica ricca di colori e di movimenti, studiata appositamente intorno agli ospiti della trasmissione, alle loro parole e alle immagini della loro musica. Il programma viene trasmesso, con cadenza bisettimanale, su TV6 News e sul Canale 910 della piattaforma SKY giovedì alle 23 per essere, poi, proposto anche sul web, in streaming, sul sito di TV6 (www.tvsei.it) e in podcast sul canale youtube di TV6 (www.youtube.com/tvsei) e sulla home page di Jazz Convention. Jazz Convention on TV viene trasmesso in replica su TV6 On Air il venerdì alle 1.00, alle ore 12.45 e alle 18.30, il sabato alle ore 23.30 (questa replica viene ripresa anche dal Canale 910 della piattaforma SKY), il martedì alle 1.00. Il programma è realizzato dal team di Jazz Convention on TV, composto da Alberto Lattanzi, Fabio Ciminiera, Gregg Novales, Marco Di Battista e Ottavio Saia.