Tennis, 2010 anno da incorniciare per il CT Lanciano

Se c’è una società che nel 2010 ha regalato emozioni agonistiche intense e importanti nel panorama abruzzese, ebbene non ci può certo sbagliare nell’individuare il Circolo Tennis Lanciano. Un team affiatato, ben organizzato, costruito giorno dopo giorno, ma sempre con i piedi a terra. Ingredienti giusti per poter salire agli onori delle cronache sportive. D’altro canto, i risultati conseguiti nell’ultima stagione sono tutti di assoluto rispetto. Il CT Lanciano è stata la prima formazione abruzzese in finale playoff di un campionato di serie B, sfiorando la promozione in A2. Eppoi, il primato in Abruzzo per risultati conseguiti nella stagione sportiva 2010 (secondo classificato per soli 5 punti dietro il Ct Pescara); la prima posizione nella classifica finale Giovanili  del Trofeo Abruzzo 2010; ottimi risultati nei tornei femminili; il titolo regionale under 16; l’affermazione del campione Under 11, sempre a carattere regionale, Antonio Taraborrelli; la formazione Under 12 maschile tra le migliori 4 squadre d’Italia. Chiaro che l’incontro conviviale, che si è tenuto nell’ultimo fine settimana diventasse giustamente un’occasione di festa per tutti: dirigenti, tecnici, giocatori e soci. Una serata per ricordare quanto fatto ma anche per riproporsi nel 2011 nel migliore dei modi. Le sfide che il CT Lanciano ha davanti sono molte e il presidente Giancarlo Staniscia, riconfermato nella carica per la seconda volta consecutiva, e maestro nazionale Lello Di Loreto, sono tante e tutte impegnative. Anche perché ora il tennis frentano si è conquistato un posto di rispetto nel novero delle società tennistiche nazionali.  “Abbiamo costruito una formazione ancora più competitiva dell’anno scorso con l’ingaggio di Lorenzo Cremonini – ha annunciato Staniscia – e la conferma degli artefici di un’avventura che rimarrà impressa nella nostra memoria a lungo. L’obiettivo è di migliorare il risultato della scorsa stagione: siamo partiti per raggiungere la salvezza e siamo finiti ai vertici. Quest’anno vogliamo fare un campionato di vertice. Questo crea un movimento di interesse intorno a uno sport ingiustamente definito minore. Grazie agli sponsor e in particolare al nostro main sponsor, la Banca Popolare di Lanciano e Sulmona che ci permette di allestire competitiva per un campionato importante”.

Una crescita che va di pari passo ad altre attività. Il CT Lanciano conta oltre 250 soci e circa 200 iscritti all’eccellente Scuola Tennis tra giovani e adulti, diretta da Di Loreto: la quota annuale è tra le più basse in Italia, 180 euro annuali. Il CT Lanciano ha inaugurato l’Accademia Tennis Lanciano (programma intensivo per i migliori giovani atleti che intendono avviarsi al tennis professionistico, con 1h30m di lezione individuale e 1h di preparazione fisica tutti i giorni, salvo la domenica). Inoltre, si punta sempre al Palio Città di Lanciano, la massima competizione non agonistica del tennis frentano: oltre 200 iscritti, 13 squadre che si danno battaglia per la conquista dell’ambitissima coppa Palio da gennaio ad aprile. Il Palio 2010 è stato vinto dalla formazione Costantini Abbigliamento, capitanata da Massimo Placanica. Il Palio 2011 inizierà il 17 gennaio 2011, e le iscrizioni sono già aperte. Rinnovato anche sito internet (www.ctlanciano.it), e si contano anche 1000 amici nel profilo Facebook.

Nella foto: da sinistra, Fabio Sgrignoli (classificato 2.6), Gennaro Di Iorio (3.2), Gianfranco Brighella (3.4), Lorenzo Di Giovanni (2.3), il neo acquisto Lorenzo Cremonini (2.3) e Nicola Ghedin (2.2)”. Il capitano non giocatore è Lello Di Loreto.

Area Legno Adriatica Pescara si rinforza

Mercoledì pomeriggio (ore 18) al Pala Giovanni Paolo II esordirà contro il Pesaro Five, una partita da vincere a tutti i costi, dopo 4 pareggi e 5 sconfitte, per l’Area Legno Adriatica Pescara: è Guillherme Favero, 21 anni, laterale offensivo italo brasiliano che il presidente Sergio Buccieri ha acquistato dal Bisceglie. Favero sarà il primo dei due volti nuovi a scendere in campo con Spitilli e compagni già da mercoledì per dare il via alla rimonta biancazzurra. E’ arrivato in casa Adriatica il portiere Piero Mazzocchetti, dalla Tubi Spa Loreto Aprutino (ma è di proprietà della Daf). Un ritorno, visto che già l’anno scorso Mazzocchetti ha ricoperto il ruolo di vice Spitilli nella stagione della promozione. Prosegue intanto la ricerca di altri due elementi di esperienza. Leleco Potrebbe tornare il pivot Vanderlei, dall’Acqua&Sapone, uno dei grandi protagonisti della promozione. La società metterà a disposizione di Marzuoli tre nuove pedine: la terza è tenuta ancora top secret. Da ratificare gli arrivi di tre giovani argentini classe ‘91, tra cui il promettente Ambrosini. Ufficiale invece un acquisto in prospettiva: il portiere del ’91 Mattia Trusgnach, l’anno scorso con l’Under 21 del Cus Chieti. In uscita, Arteiro è tornato all’Aosta, mentre sono sul mercato Alexandre e Bruno Cavalli, che il club ha deciso di rimpiazzare dopo che i due hanno saltato quasi tutta la prima parte di stagione a causa di problemi fisici. Bonsignore è passato al Real Pescara (C1). E’ stato messo sul mercato anche l’ottimo portiere Gonzalo Santangelo, 23 anni: l’italo argentino ha giocato due gare da titolare finora con risultati molto positivi e ora cerca squadra (piace al Fuente Foggia, in B).

Volley, il Sambuco fermato in casa dalla Puntotel Sala Consilina

Un volitivo e coriaceo Sambuco Volley gioca alla pari per la quasi totalità del match contro il quotato Puntotel Sala Consilina terzo in classifica, ma viene sconfitto per 3-1 in un incontro che lascia qualche rammarico. Novità dell’ultim’ora in casa Sambuco è la presenza di Bellapianta che gioca dall’inizio, nonostante gli acciacchi di cui è vittima; completano il sestetto la Cacace in cabina di regia, Lestini e Spinosi al centro, Speranza, Caldarelli G. e la giovanissima Bratti nel ruolo di libero. Nel primo set le ragazze di casa, sotto 6-8 al primo time out tecnico, trovano il pareggio sull’8-8 e si mantengono incollate alle avversarie fino al 18-18. Il successivo break delle campane che arrivano al +4 sul 24-20 consegna loro di fatto il set, chiuso col punteggio di 25-21. Da cardiopalma il secondo set. Sambuco sempre avanti nel punteggio fino al 20-17, salvo poi subire la risposta ospite che opera il sorpasso portandosi avanti 20-22. Set che sembra compromesso ma capitan Spinosi e compagne trovano la forza di reagire agguantando il 23-23 prima, portando la contesa ai vantaggi poi e aggiudicandosi infine il parziale con l’incredibile punteggio di 31-29. Nel terzo e quarto set, forse complice il notevole sforzo profuso, le ragazze di coach Caldarelli fanno più fatica pur restando, fin quando è loro possibile, piuttosto vicine nel punteggio alle avversarie. Le individualità ospiti e qualche errore di troppo nei fondamentali delle giocatrici di casa consegnano il due parziali al Sala Consilina, rispettivamente per 19-25 e 21-25 che si aggiudica così l’intera posta in palio. Non era certo questo il match dove fare punti, ma la buona prestazione offerta porta ottimismo in casa Sambuco, in vista dei prossimi due impegni prima della sosta di fine anno (in trasferta a Roma contro il Casal de’Pazzi ed in casa contro il Valenzano), fondamentali per rincorrere la salvezza.

DIOBRA SAMBUCO VOLLEY: 1)Bellapianta C., 3)Caldarelli D., 5)Caldarelli G., 6)Cacace I., 7)Febo M., 8)Speranza R., 10)Spinosi E.(K), 15)Di Muzio C., 16)Lestini E., 18)Diodato L., 9)Bratti S.(L). Allenatore: Caldarelli G. PUNTOTEL SALA CONSILINA: 11)Aprea V., 1)Colarusso P., 14)De Gennaro M., 3)Franco L., 4)Gorini G., 5)Manzo A., 7)Radice G., 10)Strobbe M., 9)Troiano M.V.(K), 8)Vincenti V. 13)Micca A.(L) Allenatore: Iannarella G.

Risultato Finale: 1-3 (21-25, 31-29, 19-25, 21-25)

Arbitri: Montanarelli Bruno e Notarnicola Giovanni di Gioia del Colle