San Vito Chietino, aprono 4 agenzie di pompe funebri e i cittadini ‘toccano ferro’

Se da un lato le attività commerciali di San Vito Chietino soffrono di una crisi profonda (molti sono infatti i negozi che hanno già chiuso i battenti in pieno centro, mentre altri riescono a stento a sopravvivere), resta un solo tipo di impresa che, a quanto sembra, va a gonfie vele. Stiamo parlando dell’attività delle pompe funebri, che in questi ultimi tempi è piuttosto fiorente nel centro costiero. Fino a pochi mesi fa il mercato se lo dividevano la ditta Martelli, presente da anni a San Vito, e la ditta Campli che, pur non avendo attualmente una sede fissa, è molto ben rappresentata sul territorio. La novità è invece che da alcuni giorni, sul corso principale del paese, sono state aperte a pochi metri l’una dall’altra due nuove sedi di operatori del settore mortuario, una è già attiva con il nome “La Fenice”, mentre l’altra, denominata “Aldilà”, aprirà ufficialmente il proprio ufficio nei prossimi giorni. Insomma in un piccolo centro come San Vito sono oggi operanti ben quattro imprese di pompe funebri, un vero e proprio record. Il fenomeno sta ovviamente preoccupando non poco i cittadini che, con i dovuti scongiuri, a questo punto pensano che l’invasione di questo tipo di attività in paese sia dovuto al fatto che evidentemente gli operatori del settore prevedono in futuro un alto tasso di mortalità. L’unica consolazione per i cittadini è che, grazie alla concorrenza, da oggi possono sperare in funerali meno costosi.