Basket, la Banca Tercas Teramo centra la vittoria a Varese

Seconda vittoria stagionale per Teramo che espugna il campo di Varese, squadra rivelazione di questo campionato che occupa la terza posizione in classifica. Coach Ramagli inizia con il solito Zoroski in cabina di regia, Boscagin e Diener esterni e Davis e Fletcher sotto le plance. Risponde Recalcati con Goss, Thomas, Righetti, Fajardo e Slay.

Primo quarto di gioco all’insegna dell’equilibrio, i teramani infatti tengono testa ai padroni di casa riuscendo a ricucire ogni volta che questi tentano l’allungo, soprattutto grazie all’apporto fondamentale di Davis, autore di 12 punti nei soli dieci minuti iniziali.

Le due squadre andranno al primo intervallo separate da un solo punto, sul 26-25 in favore di Varese. Alla ripresa il Teramo dimostra tutto il suo potenziale, Ramagli infatti disegna una squadra praticamente perfetta che con l’apporto fondamentale della panchina (11 punti arrivati da Ahearn, Rullo e Polonara) mette la testa avanti andando a riposo sul +11 (41-52). Nel terzo quarto Varese, spinta dal proprio pubblico, si rifà sotto sfruttando la carenza di lunghi di Teramo. Thomas e Slay realizzano 14 punti in due, determinanti per il recupero dei padroni di casa, distanti solo 4 lunghezze prima degli ultimi dieci minuti di gioco. Per la Banca Tercas sale in cattedra Zoroski, che limita i danni mettendo a referto 8 punti.

Il play serbo prenderà per mano la squadra anche nell’ultima frazione di gioco conducendo gli abruzzesi alla vittoria finale per 91-98.

Serie A 10. Giornata, i risultati: Bennet Cantù – Enel Brindisi 85-62; Fabi Shoes Montegranaro  – Pepsi Caserta 87-89; Dinamo Sassari – Benetton Treviso 87-92; Angelico Biella – Lottomatica Roma 100-102; Montepaschi Siena – Scavolini Siviglia Pesaro 104-61; Canadian Solar Bologna – Armani Jeans Milano 81-94; Air Avellino – Vanoli-Braga Cremona 83-69; Cimberio Varese – Banca Tercas Teramo 91-98

LA CLASSIFICA: Montepaschi Siena 18; Armani Jeans Milano 16; Bennet Cantù 14; Cimberio Varese, Scavolini Pesaro 12; Vanoli Braga Cremona, Benetton Treviso, Canadian Solar Bologna, Angelico Biella 10; Premiata Montegranaro, Dinamo Sassari, Air Avellino, Pepsi Caserta, Lottomatica Roma 8; Enel Brindisi, Banca Tercas Teramo 4.

Serie B, non si ferma la corsa delle abruzzesi

Ancora una doppia vittoria per Chieti e Torre de’ Passeri nel campionato di serie B, i teatini centrano un’importante risultato a Scauri, mentre la Gs trova la vittoria in trasferta a Cagliari.

Per Torre de’ Passeri da segnalare le ottime prove di Bigi e Giovanatto, autori rispettivamente di 25 e 18 punti. La partenza degli abruzzesi è fulminante, nei primi due minuti di gioco infatti i ragazzi guidati da coach Salvemini conducono la gara per 11-0, i padroni di casa però non si lasciano intimorire e, spinti dalle realizzazioni di Puggioni, riescono a limitare i danni e a chiudere il primo quarto in svantaggio di cinque punti (15-20). Nei secondi dieci minuti di gioco gli abruzzesi riescono per buona parte a frenare le velleità di rimonta dei cagliaritani, ormai tornati saldamente in partita dopo il black out dei primi minuti. La maggiore determinazione premia il Cagliari che, grazie ai tre punti di fila messi a segno da Pintor nel finale, accorcia le distanze chiudendo sul 32-34 a metà gara.

La guardia sarda continua a segnare anche nella ripresa ma, dopo aver fatto mettere per la prima volta la testa avanti ai suoi, è costretto a subire il ritorno degli ospiti che con un parziale di 9-0 firmato Porfido-Giordano-Bigi volano a +8.

Il Cagliari non ci sta e, aggrappata ai suoi uomini migliori, tenta la nuova rimonta. Questa volta però la concentrazione in casa Gs resta alta e gli abruzzesi conducono 47-55 prima dell’ultimo quarto.

Negli ultimi dieci minuti di gioco i padroni di casa danno il massimo per centrare quella vittoria di prestigio che smuoverebbe la loro classifica, gli abruzzesi però rispondono bene, arrivando anche al +10 a cinque minuti dal termine. Nella parte finale del match sale in cattedra Puggiolini per i sardi che suona la carica e riduce le distanze fino al 63-66. Toccherà a Bigi prima e Giordano poi fermare  il ritorno dei sardi, consentendo alla Gs di tornare in Abruzzo con il referto rosa.

Importante vittoria anche per la capolista Chieti che fuori casa riesce ad imporsi sulla seconda classificata Scauri, allungando di conseguenza su una diretta concorrente.

Partenza subito favorevole agli ospiti che, spinti dalle realizzazioni di Feliciangeli e Rajola, riescono a mettere la testa avanti nei primi istanti di gioco, salvo poi subire la rimonta immediata dei padroni di casa.

La BLS però è più concentrata e capitalizza al meglio ogni occasione, mantenendo il controllo della partita e chiudendo la prima frazione in vantaggio sul 12-16.

Nel secondo quarto parte meglio Scauri, ma nel giro di qualche minuto vengono fuori gli abruzzesi che incrementano il loro vantaggio spinti da Marconato, Feliciangeli e Gialloreto (autori di 16 punti complessivi). Prima dell’intervallo lungo le squadre sono sul 27-36.

Chieti è ampiamente in controllo del match e lo dimostra anche nel terzo quarto, nel quale risponde puntualmente ad ogni attacco avversario, aumentando anche il proprio vantaggio e chiudendo sul 45-58 alla penultima sirena. Nei restanti dieci minuti di gioco Scauri tenta la rimonta, riuscendo a raggiungere anche il -7, ci penserà poi Marconato con una bomba dai 6,25 a rispedirli a -10 e svegliare una BLS che si stava pericolosamente adagiando sugli allori. Nonostante la determinazione dei padroni di casa la partita non si sblocca e la compagine teatina si conferma sempre più sola in vetta alla classifica. Il tabellone finale reciterà 64-74 in favore degli ospiti.

Serie B dilettanti, i risultati della 13. giornata: Bimal Umbertide – Mediocasa Giuliano: 73-80; Stella Azzurra Roma – Spider Bk Fabriano 66-78; Russo Cagliari – Gs Torre de’ Passeri 76-80; Dicearchia Pozzuoli – Officine Creative Montegranaro 61-77; Remet Fossombrone – Naturino Civitanova 59-75; Autosoft Scauri – BLS Chieti: 64-73; Tiber Roma – Reale Mutua Sassari 58-73 – Basket Gualdo ’96 (turno di riposo).

LA CLASSIFICA: Bls Chieti 24; Officine creative Montegranaro, Spider Bk Fabriano 20; Autosoft Scauri 18; Naturino Civitanova, Mediocasa Giugliano, Gs Torre de’ Passeri 16; Basket Gualdo 96 14; Stella Azzurra Roma, Remet Fossobrone, Reale Mutua Sassari 12; Bimal Umbertide 8; Russo Cagliari 6; Dicearchia Pozzuoli 2; Tiber Roma 0

Serie C dilettanti, vittorie per Giulianova, Vasto e  Pescara

La 12. giornata della serie C dilettanti vede in scena il derby abruzzese tra Sulmona e Giulianova, entrambe formazioni che lottano per non retrocedere. La vittoria finale è andata al Giulianova che si impone fuori casa di soli due punti. Nel primo tempo di gioco le due squadre si danno battaglia ad armi pari, ad ogni tentativo di fuga infatti vi è sempre una pronta risposta da ambo i lati. Dopo venti minuti di gioco i padroni di casa sono in vantaggio di sole due lunghezze, sul 30-28. Dagli spogliatoi sembrano però rientrare solo gli ospiti che, grazie ad una maggiore precisione al tiro e ad una serrata difesa, segnano 14 punti concedendone solo 5 agli avversari e portandosi sul 35-42 prima dell’ultimo quarto. Nell’ultima frazione Sulmona si rifà sotto rimontando lo svantaggio e portando il punteggio in parità a pochi secondi dalla fine. Negli ultimi scampoli di partita saranno decisivi i tiri liberi realizzati da Casasola e la palla persa di De Grandis a condannare Sulmona all’ennesima sconfitta.

Arriva un ottimo risultato anche per la BioFox Vasto che tra le mura amiche batte Venafro di due lunghezze, in un finale di gara al cardiopalma. Partenza sprint per i vastesi che appesi ad un Bonaiuto in splendida forma chiudono la prima frazione in vantaggio sul 27-18. Lo spettacolo messo in scena da coach Della Godenza prosegue anche nel secondo quarto nel quale il Vasto detta i ritmi di gioco facendo il bello e il cattivo tempo, prima della pausa lunga gli abruzzesi conducono con 17 punti di scarto, sul 49-32. Alla ripresa il Venafro dimostra di non essere sconfitto e con determinazione e pazienza ricuce lo strappo fino a portarsi a -11 prima dell’ultimo quarto, sul 62-51. Nella restante frazione di gara gli ospiti fanno vedere che non hanno nessuna intenzione di mollare e proseguono, presi per mano da Mengoni e Cardinale in particolare, la loro rimonta. I padroni di casa sembrano aver smarrito la lucidità e subiscono gli attacchi avversari, fino a giungere al 72 pari a meno di un minuto dal termine. Gli ultimi secondi sono caratterizzati da frequenti viaggi in lunetta da parte di entrambe le formazioni, alla fine sarà la precisione di D’Alessandro a determinare le sorti del match, che si chiude 75-72.

A Trinitapoli incappa in una nuova sconfitta il Roseto, che vede così la sua posizione in classifica scendere verso le zone calde. Nel primo quarto di gioco le due formazioni sembrano entrambe voler vender cara la pelle, il risultato è una partita equilibrata e combattuta che vede le due compagini divise da quattro lunghezze alla prima sirena (27-23). Alla ripresa i padroni di casa tornano in campo con la determinazione e la voglia per chiudere la gara, il Roseto non riesce a stare a ritmo e finisce per subire gli attacchi avversari, che vedono il loro vantaggio incrementato di 5 punti prima dell’intervallo lungo (48-39). Il copione non cambia nella terza frazione, nella quale il Trinitapoli concede 15 punti agli abruzzesi a fronte dei 21 messi a referto dalla squadra di casa. Nell’ultimo quarto c’è una timida reazione del Roseto ma è oramai troppo tardi, i ragazzi di coach Losito non hanno infatti difficoltà a contenere l’accenno di rimonta ospite e chiudono la gara con il punteggio di 89-81.

Tra le mura amiche il Pescara centra un’altra importante vittoria, a farne le spese questa volta il Trani, nonostante una buona partenza. Nel primo quarto gli ospiti si mostrano per nulla intimoriti dagli abruzzesi, che non riescono ad imporre un ritmo proprio alla gara e chiudono così in svantaggio di 2 punti, sul 17-19, alla prima sirena. Nei secondi dieci minuti di gioco però i padroni di casa si svegliano e trascinati dall’ottimo Scavongelli ritornano prepotentemente in partita. Prima dell’intervallo lungo i pescaresi infatti rimontano lo svantaggio e si portano sul 45-37. La situazione non cambia nei restanti due quarti, gli uomini di Quarta sono ormai in ampio controllo del match e non fanno sconti agli avversari. La partita termina 95-73.

Serie C Dilettanti, i risultati della 12. Giornata: Fasoli & Massa Sulmona – Globo Giulianova 55-57; BioFox Vasto – Banca Etruria Venafro 75-72; Geofarma Mola – U.S. Basket Lucera 74-58; Alidaunia Trinitapoli – Dimensione Solare Roseto 89-81; Pallacanestro Pescara – Mister Toto Juvetrani 95-73; Quarta Caffè Monteroni – ASD Torregreco 69-59; Martino Group Termoli – Pinauto Airola (05/01/11)

LA CLASSIFICA: Geofarma Mola 18; Martino Group Termoli, Pinauto Airola 16; Pallacanestro Pescara, Alidaunia Trinitapoli 14; U.S. Basket Lucera, Quarta Caffè Monteroni, Banca Etruria Venafro 12; Dimensione Solare Roseto, ASD Torregreco, Mister Toto Juvetrani 10; Globo Giulianova, BiFox Vasto 8; Fasoli & Massa Sulmona 2

Serie C regionale, la Penta Teramo sola al comando

È la sconfitta della Fortitudo in casa contro Atri la notizia della 14. giornata di campionato, sconfitta che regala all’altra squadra di Teramo la vetta della classifica in solitaria, dopo aver liquidato la pratica Campli.

Salvo il colpaccio di Atri, nulla si smuove nella classifica generale che si va ora delineando in maniera sempre più netta.

In seconda posizione a far compagnia alla Fortitudo troviamo San Vito e Penne, vittoriose rispettivamente in trasferta a Chieti e in casa contro Nereto.

Si riprende il Lanciano che con un sonoro 96-61 consolida la terza piazza in coabitazione con Atri.

In coda restano isolate Nereto e Alba Adriatica (battuta da Martinsicuro) a quota due, mentre non possono certamente dormire sonni tranquilli Roseto e Chieti, a 4 e 6 punti rispettivamente.

Serie C regionale, i risultati della 14. Giornata: BLS Lanciano – Side Popoli 96-61; Alba Adriatica Basket – Pall. Martinsicuro 74-83; Basket Ball Roseto – Olimpia Campobasso 65-74; Fortitudo Teramo – Pall. Atri 68-79; Vis. Online Ripalimosani – Exit Isernia 84-74; Basket Penne – Nereto Basket 88-56; Chieti Basket – M3 Costruzioni San Vito 66-79; Penta Teramo – Renit Campli 76-59

CLASSIFICA: Penta Basket Teramo 24; Fortitudo Teramo, M3 Costruzioni San Vito, Basket Penne 22; Pallacanestro Atri, Bls Lanciano 20; Vis. Online Ripalimosani 18; Pallacanestro Martinsicuro 16; Renit Campli, Exit Isernia 14; Side Popoli 10; Olimpia Campobasso 8; Chieti Basket 6; Basket Ball Roseto 4; Nereto Basket, Alba Adriatica basket 2