D’Amico (PD): “Il WWF ha ragione. Sono pochi gli agenti di polizia provinciale”

“L’associazione ambientalista WWF ha ragione nel sostenere scarsi controlli da parte del corpo della polizia provinciale nel comparto dell’ambiente, caccia e pesca. Il basso ed insufficiente numero di agenti è un problema serio verso la quale va posto immediato rimedio sia attraverso mobilità interne all’ente o da altre istituzioni ma anche, laddove possibile e necessario, per il tramite di nuovi reclutamenti con procedure concorsuali. Il problema vero, almeno per i controlli nell’ambito della caccia, è che la polizia provinciale è scarsamente motivata ai controlli perché, l’attuale amministrazione di centro – destra, ha modificato un precedente regolamento adottato dal centro – sinistra che inibiva l’attività venatoria ai componenti il corpo”.

Queste sono le considerazioni espresse dal capogruppo del P.D. alla provincia Camillo D’Amico dopo la recente denucnia dell’associazione ambientalista WWF sulla scarsità dei controlli effettuati dalla polizia provinciale sul territorio.

Quel regolamento fu approvato dal consiglio provinciale non perché Tamburrino, Coletti & c. avessero contrarietà particolari verso i componenti il corpo della polizia provinciale ma solo perché è, culturalmente e politicamente, inammissibile che i controllori ( gli agenti della polizia provinciale)  esercitassero passione ed attività dei controllati (i cacciatori). L’attuale maggioranza di centro – destra, nella foga di saldare le cambiali elettorali per il consenso e sostegno avuto nelle elezioni provinciali del Giugno 2009, ha voluto riportare confusione ed  indistinzione di ruoli sino ad arrivare alla situazione denunciata dal WWF. L’assessore Tavoletta rassicura sull’imminente aumento delle unità in forza alla polizia provinciale ma tradisce la principale necessità ossia chi garantisce la pubblica opinione che i controlli saranno più frequenti, improvvisi ed efficaci? Vorremmo non solo vuote parole di replica ma concreti fatti tesi a smentire che l’era dei ringraziamenti per i sostegni elettorali sia finalmente finita! ”