All’Auditorium del Conservatorio Luisa D’Annunzio Angelo Valori con ‘Il Caffè dalle Americhe’

Giovedì 30 dicembre, alle 21, Angelo Valori presenta Il Caffè dalle Americhe presso l’Auditorium del Conservatorio Luisa D’Annunzio in Viale Bovio a Pescara. Le musiche composte ed arrangiate da Valori verranno eseguite dal M.Edit Ensemble formato da Manuel Trabucco ai sassofoni, Angelo Trabucco al pianoforte, Danilo Di Paolonicola alla fisarmonica, Maurizio Rolli al basso elettrico e Roberto Desiderio alla batteria. Il concerto è ad ingresso libero. Il progetto vuole valorizzare la creatività contemporanea e l’uso delle nuove tecnologie nei nuovi linguaggi musicali. Nello stesso momento, al pari della modernità tecnologica, l’idea progettuale vuole valorizzare il patrimonio popolare della musica abruzzese, oggetto di notevoli studi etnomusicologici, ma troppo spesso ancora non conosciuta al pubblico, soprattutto non sufficientemente conosciuta dalle nuove generazioni. Un viaggio di andata e ritorno dalle terre dell’emigrazione alle Americhe. Tradizioni e oggetti esotici, nuove e irrinunciabili abitudini: tutto questo si è riflesso anche nella musica e nelle arti popolari del ventesimo secolo, come testimoniano esempi chiari e celeberrimi. Lo spunto per il titolo viene dal ricordo – importante, inaudito, magico quasi – delle rimesse alimentari degli emigranti ormai affermati nel nuovo mondo. Il Caffè dalle Americhe punta alla riscoperta, alla valorizzazione e all’utilizzo di un repertorio composito: brani del folklore, canzoni ispirate dalla vita e dall’immaginario degli italiani nelle Americhe e composizioni originali rivolte alle tematiche e alle sonorità degli originali. Rielaborazione e scrittura si mescolano per dare vita a un prodotto nuovo, dove si ritrovano stilemi jazzistici e influenze delle musiche del Mediterraneo – scale e modi, soprattutto – e, in particolare, le tradizioni abruzzesi diventano l’oggetto di una nuova esplorazione, alla ricerca di radici profonde e potenzialità non ancora sfruttate. Il riferimento alle Americhe mette in luce l’intento di Angelo Valori di sottolineare le influenze bilaterali della nostra musica con le sonorità “americane”, sia del nord che del sud. Il jazz si pone come chiave naturale di interpretazione, proprio perché riesce ad essere una matrice contaminante, una base capace di accogliere elementi completamente diversi tra loro, di qualunque provenienza: il materiale – sia esso proveniente dalle tradizioni, sia composto da Valori – viene attraversato dalle pratiche e dalle formule del jazz piuttosto che essere semplicemente arrangiato secondo i canoni della musica afro-americana. Il jazz come linguaggio di sintesi di necessità espressive, come atteggiamento complessivo, e non come insieme di regole estetiche da rispettare.

Annuale festa degli auguri del Kiwanis Club di Pescara.

Alla cerimonia erano presenti importanti autorità civili che, con la loro presenza, hanno voluto testimoniare il proprio apprezzamento e instancabile supporto alle attività che il Kiwanis International svolge in tutto il mondo a sostegno dell’infanzia. Il Prefetto di Pescara, dott. Vincenzo D’Antuono (foto a destra) a , l’Assessore al Bilancio della Regione Abruzzo, Avv. Carlo Masci, il Sindaco di Chieti, Avv. Umberto Di Primio e l’Assessore all’Ecologia, Ambiente e Pari Opportunità del Comune di Chieti, Dott.ssa Emilia De Matteo, non hanno mancato di sottolineare l’importante ruolo svolto dal sodalizio pescarese fin dal 1994, anno di fondazione, ad oggi attraverso importanti iniziative su tutto il territorio abruzzese come il recente impegno a favore delle popolazioni terremotate di L’Aquila. Nel corso della piacevole serata, resa ancor più prestigiosa dalla presenza di esponenti di tutti i più importanti club services del territorio e dalla lettura del personale saluto rivolto a tutti i presenti dal Dott. Nicola Trifuoggi, Procuratore Capo della Repubblica di Pescara e socio onorario del Club, il Presidente, Gianni Cantatore, ha illustrato in anteprima il nuovo service che vedrà impegnati in sinergia il Kiwanis International Italia-San Marino e il Comitato Italiano per l’Unicef per debellare una terribile malattia infantile, il Tetano della Madre e del Neonato (TMN), che spesso causa anche il decesso delle madri. Il progetto si chiamerà “Eliminate” e prevede di riuscire a debellare in cinque anni una malattia devastante che uccide un bambino ogni nove minuti con sintomi violenti tra cui convulsioni violente e dolorose oltre a un’estrema sensibilità alla luce e al contatto. Il TMN è provocato dalle spore del tetano, che si trovano ovunque nel terreno, e che entrano in contatto con le lacerazioni del parto. La malattia colpisce i più poveri fra i poveri: le popolazioni che abitano in zone geograficamente difficili da raggiungere e quelle che non godono di alcun sistema di sanità pubblica. Il TMN è già stato sconfitto in diverse parti del mondo ma è necessario immunizzare al più presto 129 milioni di madri e i loro futuri neonati mediante l’utilizzo di vaccini e siringhe a cui sono da aggiungere dei depositi e dei trasporti sicuri unitamente a diverse migliaia di addetti specializzati con una spesa prevista di 110 milioni di dollari americani. L’impegno dell’Unicef e del Kiwanis nasce dalla consapevolezza che non è più tollerabile accettare che molte mamme e tantissimi neonati innocenti muoiano nel mondo quando basta poco, appena 3 dosi da 60 centesimi, per fare un’adeguata prevenzione e donare alle famiglie povere una vita sana come meritano. “La collaborazione con il Comitato Italiano per l’Unicef – ha dichiarato il Presidente del Kiwanis Club di Pescara Gianni Cantatore – permetterà di definire la miglior strategia comunicativa e le migliori modalità operative per sconfiggere entro il 2015 il terribile TMN. Inoltre la condivisione degli ideali a sostegno dell’infanzia nel mondo e la precedente fruttuosa collaborazione in occasione della partnership internazionale per l’eliminazione della carenza di iodio ci rendono fiduciosi affinchè gli obiettivi che ci siamo posti vengano raggiunti nei tempi prestabiliti e speriamo possano aprirci la strada per realizzare nel futuro altri importanti progetti per donare un sorriso a tutti quei bambini che vivono oggi nella più totale povertà”.

A Giulianova appuntamento con il Melos Clarinet Ensemble

Si terrà al Kursaal il 1 gennaio 2011, con inizio alle ore 18, il tradizionale concerto di inizio anno, con repertorio musicale classico e moderno, organizzato dall’Amministrazione comunale insieme con la “Giulianova Patrimonio”. Protagonisti dell’appuntamento il Melos Clarinet Ensemble, gruppo di clarinettisti diretto dal maestro Federico Paci particolarmente apprezzato nel territorio teramano per l’impegno a favore della tradizione musicale del territorio senza tuttavia  tralasciare la storia della musica e le sonorità classiche. Il progetto musicale e personale dei Melos Clarinet Ensemble si forma all’interno dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “Braga” di Teramo, e ora si esibisce su tutto il territorio nazionale, con concerti ed eventi anche in diversi stati europei. Per il concerto d’inizio anno l’Amministrazione comunale ha messo a disposizione il servizio di trasporto gratuito per e dal Kursaal tramita la nuova navetta ecologica. La partenza è prevista dal Belvedere alle ore 17, sosta alle ore 17:15 nel piazzale del Centro Commerciale dell’Annunziata ed arrivo al Kursaal. Il ritorno subito dopo il termine del concerto.

Abbonamenti al Marrucino

Domani mercoledì 29 e dopodomani giovedì 30 dicembre 2010, presso il Botteghino del Teatro Marrucino, chi lo volesse potrà rinnovare il proprio abbonamento per la “Stagione di Prosa 2011”. Inoltre, venerdì 31 dicembre 2010 e domenica 2 gennaio 2011, sempre presso il Botteghino del Teatro Marrucino, saranno messi in vendita i nuovi abbonamenti per la “Stagione di Prosa 2011”. In via del tutto eccezionale lunedì 3 gennaio 2011 il Botteghino del Teatro resterà aperto per consentire la vendita dei biglietti del primo spettacolo della “Stagione di Prosa 2011” dal titolo “Bene mio, core mio” di Eduardo De Filippo, che vede come protagonista l’attrice Lunetta Savino. Gli orari di apertura del Botteghino sono i seguenti: dal martedì alla domenica, dalle ore 10.00 alle ore 13 e dalle ore 17 alle ore 20. Si ricorda che il Botteghino del Teatro sarà sempre aperto un’ora prima dell’inizio di ogni spettacolo, anche se questo dovesse svolgersi nella giornata del lunedì.