Serie A, seconda vittoria consecutiva per la Banca Tercas Teramo

Anche se siamo solo nella prima metà di stagione, quella che martedì 28 dicembre è andata in scena al Palascapriano di Teramo è una sfida che già l’amaro sapore del dentro o fuori. Ad affrontarsi i padroni di casa della Banca Tercas  e l’Enel Brindisi, formazioni ancorate a quota 4 punti in classifica generale, bisognose quindi di fare risultato per poter concludere questo 2010 con uno spirito differente. A spuntarla saranno infine gli abruzzesi, che per conquistare i due punti hanno dovuto sudare sino all’ultimo possesso. Per la Banca Tercas c’è l’esordio di Rodrigo de la Fluente, ala spagnola classe 1976, arrivato in settimana al posto di Blake Ahern (al quale è stato rescisso il contratto).

Nei primi minuti di gioco partono forte gli ospiti che si portano subito sullo 0-5 grazie alle realizzazioni di Maresca e Lang. I padroni di casa però non stanno a guardare e spinti dal centro Fletcher ricuciono lo strappo a metà quarto.

Il Teramo sulle ali dell’entusiasmo continua ad attaccare riuscendo a mettere la testa avanti con il tiro libero realizzato da Fletcher che vale il 15-9. L’Enel ha però il merito di non perdersi d’animo e presa per mano da Diawara e Dixon chiude la prima frazione in svantaggio di soli due punti (15-13).

Alla ripresa gli uomini di Ramagli tentano di dettare il loro ritmo alla partita e prima con Diener, poi con Fletcher e Rullo, sembrano riuscirci. Ancora una volta però c’è la pronta risposta da parte degli ospiti che grazie a Lang e alla schiacciata di Diawara si rifanno sotto.

Toccherà ai giovani Polonara e Rullo suonare la carica dei padroni di casa che con le loro realizzazioni, unite a quelle di Zoroski e Fletcher, mandano le formazioni negli spogliatoi con il

punteggio di 37-27.

Nel terzo quarto di gioco la Banca Tercas sembra poter gestire abilmente i dieci punti di vantaggio, rispondendo puntualmente ad ogni tentativo di allungo avversario. Poco prima dell’ultima pausa però Diawara con una bomba da tre punti riaccende le speranze ospiti, inchiodando il punteggio sul 45-38.

Negli ultimi dieci minuti di gioco l’Enel Brindisi parte forte e, grazie all’ottima vena realizzativa dei vari Robertson, Giovacchini e Diawara riesce a recuperare lo svantaggio portandosi sul 47-46.

I padroni di casa tentano di svegliarsi con il canestro di Diener, ma Lang dall’altro lato risponde prontamente. Saranno poi i sei punti consecutivi realizzati da Boscagin e dall’ala americana a far esplodere il Palascapriano.

Nonostante ciò gli ospiti non sono ancora sconfitti e riescono a rimontare lo svantaggio fino al 55-54 ad un minuto dal termine.

Gli ultimi 60 secondi sono segnati dalla grande intensità difensiva degli abruzzesi e da frequenti viaggi in lunetta. Ai liberi la maggiore precisione premia i padroni di casa che infilano la seconda vittoria consecutiva e conquistano due punti preziosissimi in chiave salvezza.

Serie A, 11. giornata, i risultati:  Scavolini Siviglia Pesaro – Fabi Shoes Montegranaro 73-78; Canadian Solar Bologna – Vanoli Braga Cremona 116-100; Benetton Treviso – Montepaschi Siena 77-79; Lottomatica Roma – Dinamo Sassari 92-80; Air Avellino – Pepsi Caserta 79-68; Banca Tercas Teramo – Enel Brindisi 65-57; Angelico Biella – Bennet Cantù 74-75; Armani Jeans Milano – Cimberio Varese (29/12).

LA CLASSIFICA: Montepaschi Siena 20; Armani Jeans Milano, Bennet Cantù 16; Cimberio Varese, Scavolini Pesaro, Canadian Solar Bologna 12; Lottomatica Roma, Vanoli Braga Cremona, Benetton Treviso, Angelico Biella, Air Avellino, Premiata Montegranaro 10; Dinamo Sassari, Pepsi Caserta 8; Banca Tercas Teramo 6; Enel Brindisi 4.