Viadotto autostradale dell’A14 del Salinello, partono i lavori per la messa in sicurezza

A gennaio partiranno i lavori di messa in sicurezza del viadotto autostradale dell’A14 del Salinello, tristemente conosciuto come ponte dei suicidi. Il vicepresidente della Provincia di Teramo Renato Rasicci, questa mattina, ha avuto un colloquio con il direttore del settimo tronco della Società Autostrade, Mario Cavallaro, il quale ha assicurato che saranno rispettati gli impegni assunti nel giugno scorso quando Anas e Società Autostrade concordarono sulla necessità di mettere in sicurezza il lato nord del viadotto del Salinello, dove, nei giorni scorsi, si è dovuto registrare l’ennesimo suicidio. Il 4 giugno scorso, nel corso di un incontro promosso dallo stesso vicepresidente e dall’assessore Francesco Marconi, Anas e Autostrade, si impegnarono a redigere un progetto per l’installazione di una rete di protezione e a far partire i lavori entro gennaio 2011. Cavallaro, ha confermato che i tempi di realizzazione dell’opera saranno rispettati e che entro le prime settimane del nuovo anno la Società Autostrade farà partire i lavori per la messa in sicurezza dei 1600 metri di viadotto sul lato non protetto. Una soluzione sollecitata dal partito socialista della Val Vibrata ed in particolare la sezione di Sant’Omero, che in un comunicato stampa aveva dato pieno appoggio alla presa di posizione del sindaco Pompizi riguardo la strage che si perpetua periodicamente sul Viadotto autostradale del Salinello.