Favoreggiamento della prostituzione, un arresto

Si appostava davanti alla caserma dei carabinieri e con il telefono avvertiva la sua amica, una giovane rumena, degli spostamenti delle pattuglie, dandole così la possibilità di prostituirsi senza problemi. Angelo Di Rocco, incensurato di 45 anni di Ortona, è stato arrestato con l’accusa di favoreggiamento della prostituzione dai carabinieri di Silvi. L’uomo credeva di poter controllare i militari che invece seguivano lui. Da oltre un mese era stato infatti notato nei pressi della caserma ed era stato posto sotto attenzione. Si è così scoperto che non soltanto ogni sera accompagnava la donna nei pressi del distributore di benzina dove si prostituiva ma che addirittura le forniva ‘coperturà rispetto ai movimenti dei carabinieri, facendo così da ‘palò. L’uomo è stato rinchiuso nel carcere di Castrogno ed è comparso dinanzi al giudice monocratico di Teramo che ne ha convalidato l’arresto e disposto l’obbligo di dimora nella sua abitazione di Ortona, con divieto di allontanarsi dalle 21 alle 6.