Serie A, vince ancora Teramo. Battuta al Palascapriano la Vanoli Braga Cremona

Nel primo quarto di gioco partono meglio gli ospiti che con le realizzazioni di Foster ( 6 punti per lui nei soli dieci minuti iniziali ), riescono a costruire un solido vantaggio nei primi scampoli di gara, sul 6-13.

Gli uomini di Ramagli hanno però la capacità di reagire e, presi per mano dal play Zoroski, recuperano lo svantaggio grazie ad un parziale di 7-0, che vale il 13 pari a due minuti dalla prima sirena.

Cremona accusa il colpo e risponde puntuale, chiudendo la prima frazione ancora in vantaggio, sul 16-18. Alla ripresa i padroni di casa sembrano trasformati, Ramagli disegna una squadra battagliera nella metà campo difensiva e prolifica dal punto di vista offensivo. Nei primi minuti del secondo quarto infatti, gli abruzzesi mettono a segno un fulmineo 9-0 firmato per la maggior parte da Diener, con l’ausilio di Boscagin dai 6,25 che spiazza gli avversari e porta i bianco-rossi sul 27-18.

Il Cremona tenta di rientrare in partita ma il Teramo è una macchina perfetta che risponde ad ogni attacco, riuscendo addirittura ad incrementare il proprio vantaggio all’intervallo lungo, chiuso con il tabellone luminoso che dice 48-33 per i padroni di casa.

Nel terzo quarto di gioco la Vanoli Braga rientra in campo decisa a recuperare lo svantaggio e inizia forte con un parziale di 5-0 che sembra presagire alla rimonta. Il Teramo però si affida al nuovo acquisto De La Fuente che realizza 5 punti in rapida successione rendendo inutile il mini break ospite.

Nessuna delle due formazioni vuole però tornare a casa con la sconfitta e nei minuti successivi danno vita ad una gara equilibrata ed emozionante, un vero spettacolo per i presenti al Palascapriano. Prima dell’ultimo intervallo saranno undici i punti che separano gli uomini di Ramagli dai loro avversari, sul 66-55. Gli ultimi dieci minuti iniziano sulla stessa lunghezza d’onda dei precedenti, gli abruzzesi sfruttano fino all’ultimo un Drake Diener in stato di grazia (28 punti alla sirena finale), per tenere a freno la rimonta di Cremona. Rimonta che nonostante tutto si concretizza quando D’Ercole realizza da 3 punti il canestro che vale il 77-75.

Ancora una volta però Diener si carica la squadra sulle spalle e ricaccia gli avversari a -7 a quasi un minuto dal termine. Nell’ultimo giro di lancette gli abruzzesi non perdono la concentrazione nonostante i falli tattici degli ospiti che costringono a continui viaggi in lunetta.

La precisione di De La Fuente, Diener e Zoroski regala al Teramo la quarta vittoria di questo campionato, la prima in questo 2011.

Serie A 13. giornata, i risultati: Armani Jeans Milano – Pepsi Caserta: 98-84; Lottomatica Roma – Fabi Shoes Montegranaro: 88-73; Benetton Treviso – Enel Brindisi: 90-66; Air Avellino – Montepaschi Siena: 75-79; Scavolini Siviglia Pesaro – Bennet Cantù: 76-75; Banca Tercas Teramo – Vanoli-Braga Cremona: 89-83; Cimberio Varese – Dinamo Sassari: 84-91; Angelico Biella – Canadian Solar Bologna: 80-75

La Classifica: Montepaschi Siena 24; Armani Jeans Milano 20; Bennet Cantù 18; Angelico Biella, Scavolini Siviglia Pesaro 14; Air Avellino, Canadian Solar Bologna, Fabi Shoes Montegranaro, Cimberio Varese, Vanoli-Braga Cremona, Lottomatica Roma, Benetton Treviso 12; Pepsi Caserta, Dinamo Sassari 10; Banca Tercas Teramo 8; Enel Brindisi 6

Serie B, vincono sia Chieti che Torre de’ Passeri

Vittoria per entrambe le abruzzesi impegnate in serie B, Chieti vince agevolmente contro la Stella Azzurra Roma, il Torre de’ Passeri ha invece ragione, ma solo all’ultimo quarto, del Gualdo. Nonostante la grande differenza di punti in classifica generale, quella che va in scena al palasport di Chieti è una partita molto equilibrata nei minuti iniziali. I romani infatti tengono testa ai teatini per i primi sei minuti, salvo poi cedere ai punti messi a referto dai vari Gialloreto, Marconato  e Feliciangeli, che firmano un primo importante vantaggio, consentendo ai padroni di casa di chiudere il primo quarto sul 26-18. Nei secondi dieci minuti il Chieti legittima la sua posizione in classifica, concedendo agli avversari solo 5 punti, a fronte dei 16 realizzati dalla compagine teatina. Le due formazioni vanno dunque al riposo sul 42-23. Il copione non cambia nel terzo quarto, che vede il Chieti limitarsi a tenere a freno le velleità di rimonta dei romani, mantenendoli a debita distanza. Con le squadre ormai stanche e la partita già virtualmente conclusa il quarto finale appare come una semplice formalità. La capolista consolida ulteriormente il suo primato chiudendo la gara con 19 punti di stacco, sul 89-70.

La Gs vince in casa con il Gualdo, al termine di una partita in equilibrio fino all’ultimo quarto di gioco, nel quale gli abruzzesi riescono ad assestare il colpo decisivo, portando a casa il referto rosa. Alla palla a due inizia forte il Gualdo che sfrutta appieno la vena realizzativa di Saccà, portandosi subito in vantaggio di 6 lunghezze. I padroni di casa però dopo alcuni minuti di sbandamento riprendono in mano le redini del gioco, affidandosi alla coppia Bigi-Porfido che a metà quarto portano il punteggio sul 10-11. A questo punto della gara sale in cattedra Giordano che firma un allungo decisivo praticamente da solo, riuscendo a far mettere la testa avanti ai suoi per la prima volta. Il primo quarto di gioco si chiuderà sul 21-16 in favore del Torre de’ Passeri. Nel secondo quarto il Gualdo riesce da subito a ricucire lo strappo, riaprendo di fatto la gara. L’equilibrio la fa da padrone fino all’intervallo lungo, le due squadre andranno infatti a riposo sul 29 pari. Alla ripresa le due formazioni continuano sulla stessa linea del quarto precedente, rispondendo entrambe puntualmente ad ogni tentativo di fuga avversario. Nei minuti finali la maggiore determinazione premia però i padroni di casa che riescono a mettere il naso avanti, sebbene di soli tre punti (46-43). Nei dieci minuti finali gli ospiti ripartono forte riuscendo a ridurre il loro svantaggio nei primi minuti di gioco, si tratta però solamente di un fuoco di paglia. Il Torre de’ Passeri infatti firma un parziale di 7-0 riportandosi in vantaggio, e seguita a segnare toccando anche il +15 con i liberi messi a segno da Bigi a due minuti scarsi dalla sirena finale. Nonostante i tentativi di rimonta, non c’è il tempo necessario e i padroni di casa continuano a segnare aggiudicandosi la gara per 74-61.

Serie B 15. giornata, i risultati: Gs Torre de’ Passeri-Basket Gualdo 96 74-61; Officine Creative Montegranaro-Bimal Umbertide 77-64; BLS Chieti-Stella Azzurra Roma 89-70; Mediocasa Giugliano-Tiber Roma 66-61; Reale Mutua Sassari-Russo Cagliari 74-85; Spider Bk Fabriano-Dicearchia Pozzuoli 72-45; Naturino Civitanova-Autosoft Scauri 75-70; Remet Fossobrone (riposa).

La Classifica: Bls Chieti: 24; Officine creative Montegranaro, Spider Bk Fabriano: 20; Autosoft Scauri: 18; Naturino Civitanova, Mediocasa Giugliano, Gs Torre de’ Passeri: 16; Basket Gualdo 96: 14; Stella Azzurra Roma, Remet Fossobrone, Reale Mutua Sassari:12; Bimal Umbertide: 8; Russo Cagliari: 6; Dicearchia Pozzuoli: 2; Tiber Roma: 0

Serie C dilettanti, vincono Giulianova, Vasto e Pescara

Il derby della 12. giornata se lo aggiudica il Giulianova che supera in trasferta il Sulmona di sole due lunghezze, condannandolo sempre di più alla retrocessione. Come ci si aspettava la partita è equilibrata, entrambe le formazioni infatti hanno necessità di andare a punti e questo ha inevitabilmente ripercussioni sul punteggio che si mantiene basso. Il primo quarto di gioco si conclude con i padroni di casa in vantaggio di due punti, sul 16-14. Nei secondi dieci minuti di gioco la partita prosegue sulla stessa linea, con il Giulianova che non riesce a recuperare lo svantaggio, si va al riposo sul 30-28. Al rientro dagli spogliatoi gli ospiti sembrano trasformati, in difesa chiudono ogni via al canestro e in attacco realizzano da ogni zona del campo, riuscendo a mettere la testa avanti e chiudendo il terzo quarto sul 35-42. Nella frazione finale il Sulmona riesce a limare il distacco, arrivando all’ultimo minuto sul 55 pari. Sarà Casasola con due liberi nel finale a regalare la vittoria ai suoi.

Grande risultato anche per la BioFox Vasto che tra le mura amiche regola il Venafro per 75-72. La gara inizia subito bene per i vastesi che con i punti di Bonaiuto si portano avanti di dieci, chiudendo il primo quarto sul 27-18. Nei secondi dieci minuti il Vasto mantiene il suo vantaggio, riuscendo a contenere i tentativi di rimonta ospite e andando a riposo sul 49-32. Alla ripresa il Venafro torna in campo determinato a ricucire lo strappo, riducendo lo svantaggio fino al 62-51 prima dell’ultima pausa. Negli ultimi dieci minuti di gioco i padroni di casa riescono a contenere la rimonta ospite e a concludere la gara sul 75-72, conquistando una vittoria importantissima ai fini della classifica.

A Trinitapoli incappa nella sconfitta il Roseto, in una gara che ha visto gli abruzzesi in partita per appena un quarto, prima di cedere ai colpi avversari. Alla palla a due i padroni di casa impongono subito il loro ritmo alla gara, il Roseto però non si lascia andare e con determinazione e tenacia riesce a non far allontanare troppo il Trinitapoli, chiudendo la prima frazione sul 27-23. Al rientro in campo il Trinitapoli continua ad allargare pericolosamente la forbice, per gli ospiti non basta il solo Francani  e le due formazioni vanno al riposo sul 48-39. Stesso copione anche nella terza frazione, nella quale i padroni di casa riescono ad incrementare ulteriormente il loro vantaggio, che sarà di ben 15 punti prima dell’ultimo quarto, quando il tabellone indica 69-54. Nei dieci minuti finali il Roseto riesce a recuperare qualche punto ma è oramai tardi, il Trinitapoli porta a casa la vittoria e gli abruzzesi scendono pericolosamente in classifica.

Vittoria infine agevole per il Pescara che nel palasport di casa regola il Trani grazie a due quarti giocati con grande intensità e ritmo, che hanno di fatto consentito ai pescaresi di mettere al sicuro il risultato finale. Nel primo quarto di gioco le due formazioni danno vita ad una gara molto equilibrata, caratterizzata da continui allunghi e conseguenti recuperi. Alla prima sirena saranno solo 2 punti a dividere le squadre, sul 17-19 in favore degli ospiti. Al rientro in campo però il Pescara, dopo aver preso le misure agli avversari, mette a segno un allungo decisivo che gli consente di mettere la testa avanti e chiudere il primo tempo sul 45-37. Nel terzo quarto i ragazzi di Quarta continuano sulla stessa lunghezza d’onda, riuscendo ad incrementare il loro vantaggio fino al +18 con il quale si conclude la frazione (73-55). Gli ultimi dieci minuti appaiono come una formalità, con i padroni di casa che si limitano a tenere gli ospiti a debita distanza fino alla sirena finale, conquistando così i due punti. Per i pescaresi da segnalare ancora una volta l’ottima prova di Stefano Scavongelli, autore di 28 punti.

Serie C dilettanti 12. giornata, i risultati: Fasoli & Massa Sulmona – Globo Giulianova: 55-57; BioFox Vasto – Banca Etruria Venafro: 75-72; Geofarma Mola – U.S. Basket Lucera: 74-58; Alidaunia Trinitapoli – Dimensione Solare Roseto: 89-81; Pallacanestro Pescara – Mister Toto Juvetrani: 95-73; Quarta Caffè Monteroni – ASD Torregreco: 69-59; Martino Group Termoli – Pinauto Airola: 64-65

La Classifica: Geofarma Mola, Pinauto Airola: 18; Martino Group Termoli 16; Pallacanestro Pescara, Alidaunia Trinitapoli, Quarta Caffè Monteroni 14; U.S. Basket Lucera, Banca Etruria Venafro12; Dimensione Solare Roseto, ASD Torregreco, Mister Toto Juvetrani, ioFox Vasto 10; Globo Giulianova 8; Fasoli & Massa Sulmona 2

Serie C regionali, il Lanciano vince in trasferta e accoglie Liberatori, il San Vito si aggiudica il big match contro la capolista.

Apriamo la consueta pagina dedicata al campionato di serie C regionale con una notizia di mercato, il Lanciano Basket ha infatti ufficializzato l’ingaggio di Fabio Liberatori, esperta ala in forza al Sulmona (in C dilettanti) fino a qualche settimana fa.

Liberatori va dunque a rafforzare un organico già di per se molto competitivo, garantendo fisicità in difesa e punti in attacco.

L’apporto del neo-acquisto è stato decisivo nell’ultima trasferta della squadra frentana sul parquet del Campobasso, nella quale Liberatori ha messo a referto 12 punti.

I ragazzi guidati da coach Salomone colgono così un’importante vittoria che li porta a quota 22 punti, dietro solo alle quattro formazioni che guidano la classifica.

L’altra importante notizia della giornata è il crollo della capolista Penta Teramo sul campo del San Vito, i teramani cedono di 10 punti e si fanno così agganciare a quota 24 dal Penne, dalla Fortitudo Teramo e dal San Vito stesso. Per i padroni di casa determinante l’apporto del duo Cena-Rubino, autori di 34 punti in due.

La Fortitudo Teramo vince invece fuori casa imponendosi di 14 punti a Popoli, in una partita nella quale gli ospiti non hanno mai incontrato insormontabili difficoltà, avendo condotto dal primo all’ultimo quarto.

Il Penne si impone di soli 5 punti a Isernia, approfittando di un Marzoli in stato di grazia che mette a segno ben 33 punti.

A completare le squadre della parte alta della classifica c’è la vittoria di Atri che tra le mura amiche asfalta senza problemi l’Alba Adriatica, con un pesante 119-52.

Il campionato conferma dunque il grande equilibrio tra le pretendenti alla vittoria finale, con ben otto squadre raggruppate in 4 punti.

In coda da segnalare l’importante vittoria della Basket Ball Rosete sul campo di Nereto, vittoria che consente ai rosetani di allungare a quota 6 punti, lasciando il Nereto e l’Alba Adriatica sempre più soli in fondo alla classifica con 2 punti ciascuna.

Serie C regionale 15. giornata, i risultati: Olimpia Campobasso – BLS Lanciano: 42-60; Exit Isernia – Basket Penne: 76-81; T&T Martinsicuro – Visure Online Ripalimosani: 76-74; Pallacanestro Atri – Alba Adriatica Basket: 119-52; M3 Costruzioni San Vito – Penta Basket Teramo: 63-53; Side Popoli – Fortitudo Teramo:  55-69; Nereto Basket – Basket Ball Roseto: 43-64; Renit Campli – Chieti Basket: 67-54.

La Classifica: Penta Basket Teramo, Fortitudo Teramo, M3 Costruzioni San Vito, Basket Penne: 24

Pallacanestro Atri, Bls Lanciano: 22; Vis. Online Ripalimosani, Pallacanestro Martinsicuro: 18;

Renit Campli: 16; Exit Isernia: 14, Side Popoli: 10, Olimpia Campobasso: 8; Chieti Basket, Basket Ball Roseto: 6; Nereto Basket, Alba Adriatica basket: 2

Calcio a 5, i risultati di A, A2 e B

Calcio a 5 Serie A-14ma giornata: Atiesse Alter Ego-Luparense 1-4; Promomedia Sport-Five Crocchias Cagliari 4-0;  Asti Daf Chemi- Montesilvano 2-2; Augusta-Kaos Futsal 0-2; Lazio-Napoli Vesevo 4-2; Marca Futsal- Ponzio Pescara 5-2; Acqua & Sapone Bisceglie 0-6

Classifica: Marca Futsal 38; Lazio 33; Bisceglie 27; Alter Ego Luparense 26; Daf Chemi Montesilvano 25; Asti 24; Ponzio Pescara 23; Promomedia Sport Five 22; Kaos Futsal 20; Acqua & Sapone 17; Augusta 15; Crocchias Cagliari 6; Atiesse 3; Napoli Vesevo 3

Calcio a 5 – A2 girone A-14ma giornata: Brinnate-Area Legno Pescara 5-4; Kiwi Sports Canottieri-F & G Futsal Samb 2-4; Pesaro Five-Gruppo Fassina 1-4; Real Rieti-Maran Terni 6-0; Aosta-Casinò di Venezia 0-5; Cus Chieti-B.P.P. Verona 1-2; Domus Chia riposo

Classifica: Casinò di Venezia 31; Real Rieti 28; B.P.P. Verona 26; Kiwi Sports Canottieri 25; Gruppo Fassina 24; Brillante 19; Pesaro Five, Maran Terni 18; Aosta 16; F & G Futsal Samb 14; Cus Chieti 12; Area Legno Pescara 8; Domus Chia 3

Calcio a 5 – Serie B – Girone D- 14ma giornata: Real Napoli-Sporting Ortona 13-0; Barletta-Fuente Foggia 7-6; Fratelli Cambise-Torre Magliano 2-2; Manfredonia-Real Dem 10-2; Scafati Santa Maria-Tubi Spa Loreto 3-3; Scarabeo Venafro-Azzurra Paganese 3-0; Pino Di Matteo riposo

Classifica: Tubi Spa Loreto 35; Scafati Santa Maria 34; Real Napoli 30; Manfredonia 25; Fuente Foggia 24; Scarabeo Venafro, Pino Di Matteo 18; Torre Magliano 17; Azzurra Paganese, Fratelli Cambise 16; Barletta 15; Sporting Ortona 14; Real Dem* 2