Basket, la Banca Tercas Teramo cade a Caserta

Al Palamaggiò di Caserta la Banca Tercas Teramo perde l’importante occasione di cogliere i due punti ed agganciare così a quota 10 la stessa formazione campana, allontanandosi dalla zona bassa della classifica. Gli uomini di Ramagli vengono infatti sconfitti 89-81, ancora una volta per la squadra abruzzese ha pesato la discontinuità di rendimento di uomini chiave come Diener e Davis, oltre alla panchina corta.

Il match inizia bene per la Banca Tercas che, mostrando una buona circolazione e mandando a canestro in ogni azione un giocatore diverso, si ritrova a condurre di 5 punti nella prima metà di quarto (5-10). Spinti dal proprio pubblico però i casertani lentamente raggiungono gli avversari riuscendo a riportare la gara in parità alla prima sirena, sul 19-19.

Alla ripresa una partenza fulminante consente ai padroni di casa di portarsi sul +6, il Teramo ha però il merito di non disunirsi nel momento più difficile e, preso per mano da Zoroski, ricuce lo strappo riuscendo a portarsi ad una sola lunghezza dalla Pepsi prima dell’intervallo lungo, sul 42-43.

Nel terzo quarto di gioco il Teramo resiste i primi minuti, salvo poi cedere agli attacchi casertani del terzetto Di Bella-Ere-Jones che firma un parziale di 9-0 che risulterà determinate per il risultato finale.

Gli abruzzesi accusano il colpo e non riescono a reagire, i padroni di casa sono invece attenti e puntuali nel rispondere agli attacchi avversari, riuscendo ad andare oltre la doppia cifra di vantaggio prima degli ultimi dieci minuti di gioco (71-58). Nell’ultima frazione di gioco il Caserta è bravo a contenere i tentativi di rimonta mentre il Teramo, probabilmente provato dalla vittoria di appena 3 giorni fa, non riesce ad esprimersi al meglio e torna a casa con l’amaro in bocca per la sconfitta subita e per la grande occasione mancata.

Segnaliamo infine una notizia di mercato. È infatti in prova in questi giorni Jesse Young, centro canadese con passaporto irlandese di oltre due metri di altezza che già nella scorsa stagione aveva vestito la casacca bianco-rossa. La mossa conferma la ricerca da parte della società di un giocatore di peso da affiancare a Fletcher sotto le plance, data la giovane età di Polonara e le sue ovvie difficoltà nel misurarsi, a soli 19 anni, su parquet così importanti.

Serie A 14. giornata, i risultati: Scavolini Siviglia Pesaro – Air Avellino: 69-80; Montepaschi Siena – Dinamo Sassari: 92-83, Pepsi Caserta – Banca Tercas Teramo: 89-81; Bennet Cantù – Benetton Treviso: 75-65; Canadian Solar Bologna – Lottomatica Roma: 87-79; Fabi Shoes Montegranaro – Cimberio Varese: 107-77; Vanoli-Braga Cremona – Armani Jeans Milano: 71-78; Enel Brindisi – Angelico Biella: 91-82

La Classifica: Montepaschi Siena 26; Armani Jeans Milano 22; Bennet Cantù 20; Angelico Biella, Scavolini Siviglia Pesaro, Air Avellino, Canadian Solar Bologna, Fabi Shoes Montegranaro 14; Cimberio Varese, Vanoli-Braga Cremona, Lottomatica Roma, Benetton Treviso, Pepsi Caserta 12; Dinamo Sassari 10; Banca Tercas Teramo, Enel Brindisi 8

Serie B, bene il Torre de’ Passeri, turno di riposo per la BLS Chieti

Vittoria convincente per la Gs Torre de’ Passeri che tra le mura amiche ha la meglio sul Naturino Civitanova, giungendo così a quota 20 punti a sole sei lunghezze dal Chieti capolista. La gara inizia bene per i padroni di casa che si portano subito sul 5-0 con il canestro di Peruzzo e la bomba da tre punti di Bigi, gli ospiti però non ci stanno e, trascinati da Puleo che ne mette sei in fila, recuperano e sorpassano gli avversari.

La Gs non ci sta e, spinta dal proprio pubblico riesce a costruire un nuovo vantaggio importante e a chiudere il primo quarto sul 14-8. Alla ripresa gli abruzzesi partono forte e con il parziale di 5-0 firmato Castelluccia-Brandimarte, ottengono la doppia cifra di vantaggio (19-8). Per il Civitanova non bastano i tre punti di Di Trani a suonare la carica, la Gs infatti allunga ulteriormente segnando 13 punti di fila e lasciando a secco gli avversari per una buona parte di quarto. A questo punto gli ospiti accennano una reazione ma la distanza dagli abruzzesi è troppa, gli uomini di Salvemini infatti si limitano a contenere fino alla pausa lunga. Stesso copione nel terzo quarto di gioco che vede i padroni di casa amministrare l’ampio vantaggio (58-32 al minuto 28) e tenere a debita distanza le velleità di rimonta ospite. Prima dell’ultima frazione gli abruzzesi conducono 58-40. Nell’ultimo quarto il Torre de’ Passeri concede qualcosa in più agli avversari per via del grande vantaggio accumulato e delle rotazioni degli uomini in campo, il Civitanova non ha la forza per tornare ad impensierire Salvemini che conquista così due punti importantissimi, ottenuti per di più contro una diretta concorrente. La gara si conclude con il punteggio di 76-51 in favore della Gs.

Serie B 16. giornata, i risultati: Bimal Umbertide – Basket Gualdo 96: 68-66; Stella Azzurra Roma – Remet Fossobrone: 69-80; Reale Mutua Sassari – Mediocasa Giugliano: 83-77; Russo Cagliari – Spider Bk Fabriano: 58-57; Gs Torre de’ Passeri – Naturino Civitanova: 76-61; Autosoft Scauri – Dicearchia Pozzuoli: 93-58; Tiber Roma – Officine Creative Montegranaro: 59-65. BLS Chieti (turno di riposo)

La Classifica: Bls Chieti, Officine creative Montegranaro 24; Spider Bk Fabriano 22; Autosoft Scauri, Gs Torre de’ Passeri: 20; Naturino Civitanova, Mediocasa Giugliano 18; Basket Gualdo 96, Remet Fossobrone, Reale Mutua Sassari 14; Stella Azzurra Roma: 12; Bimal Umbertide, Russo Cagliari 10; Dicearchia Pozzuoli 2; Tiber Roma 0.

Serie C regionale, San Vito balza in vetta

Complice la sconfitta della Penta Basket Teramo a Chieti, il San Vito si ritrova solo in testa alla classifica, grazie alla convincente prestazione in casa contro il Ripalimosani. Decisivo per la vittoria dei locali il solito Toth, che con i suoi 20 punti sprona la squadra dopo un primo quarto non proprio brillante.

In seconda posizione, troviamo ora cinque formazioni, ovvero l’Atri (vittorioso a Nereto), il Penne che si è fatto sconfiggere in casa dal Popoli perdendo un’occasione d’oro per conquistare la prima posizione in coabitazione con il San Vito, il Lanciano che fa bottino pieno a Roseto e le due squadre di Teramo, la Penta Basket uscita sconfitta dalla trasferta di Chieti, la seconda piegata in casa dal Martinsicuro. In coda nessuno stravolgimento, vince infatti solo il Chieti che raggiunge il Campobasso a quota 8 punti.

Serie C regionale 16.giornata, i risultati: Chieti Basket – Penta Basket Teramo 67-63; M3 Costruzioni San Vito – Visure Online Ripalimosani: 62-57; Basket Penne – Side Popoli: 70-79; Olimpia Campobasso – Renit Campli: 56-63; Fortitudo Teramo – T&T Martinsicuro: 72-74; Nereto Basket – Pallacanestro Atri: 46-59; Basket Ball Roseto – BLS Lanciano: 60-75; Exit Isernia – Alba Adriatica Basket: 91-83.

La Classifica: M3 Costruzioni San Vito 26; Penta Basket Teramo, Fortitudo Teramo, Basket Penne, Pallacanestro Atri, Bls Lanciano 24; Pallacanestro Martinsicuro 20; Vis. Online Ripalimosani, Renit Campli 18; Exit Isernia 16; Side Popoli 12; Olimpia Campobasso 8, Chieti Basket 8; Basket Ball Roseto 6; Nereto Basket, Alba Adriatica basket 2.