Omicidio di Guastameroli, perizia psichiatrica per Luigi Del Bello

Vuol vederci chiaro l’avvocato Sandro Sala, capire soprattutto come il suo assistito, Luigi Del Bello 80 anni, abbia potuto assassinare, la notte del 21 luglio scorso, come ritengono gli inquirenti, la moglie Emidia Tornetta, di 74 anni. Soprattutto c’è da constatare se l’uomo fosse nella capacità d’intendere e di volere. La richiesta per sottoporre l’anziano a una perizia psichiatrica è stata avanzata da Sala nel corso dell’udienza per l’incidente probatorio che si è tenuta quest’oggi al tribunale di Lanciano. L’incarico di svolgerla e di concluderla entro il prossimo 16 aprile, è stato affidato dal gup Massimo Canosa, allo psichiatra dell’ospedale Renzetti di Lanciano Danilo Montinaro, che dovrà valutare le capacità di Del Bello al momento del fatto e di presenziare al processo. L’uomo è agli arresti domiciliari dal 18 dicembre scorso presso una residenza per anziani.