Colpo ai magazzini Eurospin di Lanciano, arrestato l’autore

Ad inchiodarlo le immagini della videosorveglianza, grazie alle quali la polizia di Lanciano è riuscita a risalire fino a lui. E ieri, quando gli agenti del locale commissariato si sono presentati a casa sua per eseguire l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari Francesca Del Villano Aceto,  su richiesta del Pubblico Ministero Rosaria Vecchi, Amedeo Stella, 35 anni, non ha opposto alcuna resistenza. L’accusa nei suoi confronti è di rapina a mano armata. In casa gli agenti hanno rivenuto la giacca indossata quando, l’11 gennaio scorso, ha compiuto la rapina al supermercato Eurospin, in via per Fossacesia, magazzino a poca distanza da casa sua. Quel giorno, dopo aver girato per un po’ all’interno del centro commerciale, approfittando di un momento di tranquillità ad una delle casse, si era precipitato contro una cassiera, le aveva puntato un coletto alla gola e aveva preso quanto c’era in cassa, poco più di 2000 euro. Ha agito a volto scoperto, indossando solo un paio di occhiali da sole. Poi era fuggito a piedi, mentre il sistema di allarme ha immediatamente avvisato la polizia. L’esame degli immagini hanno fornito agli inquirenti tutte le informazioni per risalire a lui, volto già noto alle forze dell’ordine. Nella perquisizione in casa sono stati trovati 15 grammi di eroina e un bilancino di precisione. Così gli è stata contestato pure il reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Rinvenuto anche un coletto, simile a quello usato per il colpo. La posizione di Stella, impiegato in una società privata della città e rapinatore alquanto sprovveduto, è al ancora al vaglio degli inquirenti. In città sono stati messi a segno altri colpi con la stessa tecnica e non è escluso che l’autore possa essere stato lui. Con il suo arresto cadono le ipotesi che avevano accompagnato i colpi: si era parlato di azioni criminose compiute da stranieri e finanche di criminalità organizzata, entrata in azione per saggiare le capacità delle forze dell’ordine. Che, in ogni caso, hanno risposto con velocità, sfruttando a pieno i mezzi tecnologici di sicurezza, oggi più che mai indispensabili.

Intanto a Vasto Marina si registra un altro incendio doloso di auto, il quarto dall’inizio dell’anno. La notte scorsa, infatti, intorno alle 4, ignoti hanno preso di mira una vecchia Audi “A4” parcheggiata in Via Zara. Sul posto i vigili del fuoco che hanno domato le fiamme. I carabinieri, hanno accertato che l’automobile, priva di copertura assicurativa, fino a un mese fa era in uso ad un uomo di 40 anni, di Vasto, con precedenti per droga.