Lanciano, Cittadini in Azione presenta in comune 600 firme contro la ztl nel centro storico

Cittadini in Azione, l’associazione che ha per presidente Riccardo La Morgia, ha presentato stamani in comune 600 firme, raccolte tra i cittadini, contro l’istituzione della zona a traffico limitato nel centro storico di Lanciano. Insieme all’elenco dei nomi di commercianti e residenti, La Morgia ha allegato una lettera con la quale chiede al sindaco Filippo Paolini e all’assessore al Traffico, Graziella Di Campli, “prima della effettiva attuazione del provvedimento “ZTL”   nei quattro quartieri del Centro Storico, di voler sospendere il medesimo per permettere un incontro finalizzato ad approfondire i vari aspetti dell’argomento e a valutarne l’opportunità dell’esecuzione”. In una nota congiunta protestano anche i coordinatori di cinque sodalizi: Giuseppe D’Autilio per «Futuro Frentano», Nicola Fosco di «Alleanza per Lanciano Libera», Nicola Frattura (Alleanza per l’Italia), Massimiliano Tucci (Città Volontariato), Orlando Volpe (Ambiente e Legalità). «Per l’istituzione della ztl – si dice – manca l’elemento fondamentale quale una progettazione e programmazione fattibile e concordata che delinei la sistemazione, per gradi, dell’intera area del centro di Lanciano, con la realizzazione, in ordine di priorità, dei servizi base, quali appunto parcheggi e organizzazione del trasporto pubblico, conseguenza di un piano generale del traffico e mobilità che è assente. Le ztl così concepite graverebbero in maniera irreparabile sulla già assoluta mancanza di vita residenziale ed economica del centro storico”.