I lavoratori della Cosmetal di Miglianico occupano la fabbrica

I lavoratori della COSMETAL fabbrica di Miglianico, leader nel settore delle scaffaluture e mobili per ufficio e che occupa 70 lavoratori più 50 dell’indotto hanno occupato lo stabilimento. L’occupazione della fabbrica si è resa necessaria in quanto le ragioni della crisi non sono di natura produttiva o di perdita di commesse ma addirittura la COSMETAL sta vivendo una preoccupante crisi societaria che, se non risolta porterebbe la fabbrica alla chiusura  con il conseguente licenziamento di circa 120 lavoratori.

Tre località abruzzesi tra le preferite degli agroturisti

Pescasseroli (nella foto a destra una veduta), Amatrice (Rieti), Roccaraso (L’Aquila), Cogne (Aosta), Bormio (Sondrio), Pietrelcina (Benevento), Pescocostanzo (L’Aquila), Morcone (Benevento), Sperlonga (Latina), Contursi Terme (Salerno). Tre località abruzzesi nella top ten della seconda edizione dello studio elaborato dalla Toprural (http://www.toprural.it), fondata nel luglio del 2000, società leader in Europa per la ricerca in Internet di agriturismi e alloggi rurali. In Italia Toprural.it detiene una quota di mercato di circa il 60%. Il portale, in totale, conta 1,4 milioni di visite al mese. Toprural.it ha la migliore offerta in Europa di alloggi rurali con più di 64.000 sistemazioni in 10 Paesi e in 8 differenti lingue, 180.000 opinioni lasciate dai viaggiatori, e più di 880.000 foto e video. Dall’analisi degli accessi al portale è stato possibile stilare la classifica dei comuni italiani più ricercati durante il 2010. Il Comune in vetta alla particolare classifica, per il secondo anno consecutivo, è Pescasseroli. In seconda posizione troviamo Amatrice (Rieti), sede del polo agroalimentare del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, rinomata ai più per il condimento che da questa prende il nome. Terzo classificato nelle ricerche degli italiani il comune di Roccaraso, in provincia de L’Aquila, prima meta sciistica dell’intero Appennino. In settima Pescocostanzo (L’Aquila), comune nella rete dei Borghi d’Italia. Da sottolineare come quasi tutti i comuni nelle prima 10 posizioni sorgano nei territori dei Parchi Nazionali protetti, a testimoniare la ricerca di natura e tranquillità dei turisti rurali italiani.

Silvi,  approvato il Regolamento edilizio comunale

È giunta all’approvazione finale il Regolamento Edilizio Comunale, un atto importante e atteso dai cittadini silvaroli. Un percorso iniziato 5 anni fa, che ha visto ora l’adeguamento alle osservazioni della provincia di Teramo e l’approvazione definitiva nell’ultimo consiglio comunale. Il consigliere delegato all’urbanistica  Piero Mazzone (foto a destra) ha espresso la sua soddisfazione per l’approvazione del Rec: “Il primo obiettivo è stato quello di completare le norme già esistenti e renderle accessibili a tutti – ha affermato Piero Mazzone -. Dopo un lavoro di tre anni dei nostri uffici è uscito un ottimo risultato che renderà più comprensibile e snella la procedura burocratica. Abbiamo apportato aggiornamenti per quanto riguarda gli interventi sugli impianti fotovoltaici e termici, abbiamo adeguato il testo alle nuove norme tecniche e alle osservazioni pervenute dagli enti.  Abbiamo dato particolare attenzione a norme riguardanti la sostenibilità energetica e la sostenibilità ambientale”. Importante è stato il lavoro di articolare e completare le norme già esistenti in modo da renderle facilmente applicabili da parte dei professionisti del settore e, allo stesso tempo, comprensibili per coloro che, pur non essendo addetti ai lavori, consultano liberamente il Regolamento per capire “cosa si può fare” e “come si può fare” prima ancora di rivolgersi al proprio tecnico di fiducia. Allo stesso tempo si è cercato di snellire l’iter burocratico dei procedimenti edilizi mediante l’abolizione del parere obbligatorio della Commissione Edilizia Comunale: il ricorso a tale organo sarà ora facoltativo e riservato ai soli interventi di maggiore entità, evitando lungaggini amministrative per gli interventi minori che in precedenza venivano inutilmente penalizzati. Altro obiettivo importante, che si ritiene pienamente raggiunto, è stato quello di aggiornare e sistematizzare il più possibile all’interno del corpo del testo vigente alcuni importanti aggiornamenti normativi. Per quanto riguarda le energie rinnovabili, ad esempio, è stata inserita la normativa aggiornata riguardante gli impianti solari termici e fotovoltaici, con l’introduzione dell’obbligo per gli edifici di nuova costruzione di installare impianti solari termici tali da garantire la copertura del fabbisogno annuo di acqua calda non inferiore al 50% del totale e l’installazione di impianti solari fotovoltaici in modo da garantire una produzione energetica non inferiore a quella prevista dalla normativa vigente in materia. È stata inoltre introdotta la disciplina della SCIA in luogo della DIA, come prescritto dalla più recente normativa in materia di procedimento amministrativo. “Gradualmente si è cercato di inserire tutte le precisazioni e le innovazioni scaturite da questa attività verificandone l’ammissibilità secondo la normativa vigente in materia – ha concluso Piero Mazzone – e comunque il testo e per tutte le informazioni invito a rivolgersi direttamente all’ufficio urbanistica”.

Bando della Guardia di Finanza

E’ stato bandito il concorso per 53 allievi ufficiali del “ruolo normale” (G.U. nr. 1 del 4 gennaio 2011) al 1° anno del 111° corso dell’Accademia della Guardia di Finanza per l’anno accademico 2011/2012 (la presentazione delle domande dovrà avvenire entro il 3 febbraio 2011). Inoltre, per 8 allievi ufficiali del “ruolo aeronavale” (G.U. nr. 5 del 18 gennaio 2011) al 1° anno del 10° corso aeronavale dell’Accademia della Guardia di Finanza per l’anno accademico 2011/2012 (la presentazione delle domande dovrà avvenire entro il 17 febbraio 2011). Ai concorsi possono partecipare cittadini italiani che abbiano compiuto, alla data del 1° gennaio 2011, il diciassettesimo anno di età e non superato il ventiduesimo (siano nati, cioè, nel periodo compreso tra il 1° gennaio 1989 ed il 1° gennaio 1994 – estremi inclusi) e siano in possesso del diploma di istruzione secondaria di secondo grado che consenta l’iscrizione a corsi di laurea previsti dal decreto interministeriale 12 aprile del 2011, ma anche coloro che, pur non essendo in possesso del previsto diploma alla data di scadenza per la presentazione delle domande, lo conseguano nell’anno scolastico 2010/2011. La domanda di partecipazione va presentata, possibilmente a mano, oppure inviata a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno, al Comando Provinciale della Guardia di Finanza del capoluogo di provincia nella cui circoscrizione l’aspirante risiede, che nel caso di Pescara è ubicato al nr. 5 di via Cincinnato. La domanda deve redigersi esclusivamente su apposito modello, riproducibile anche in fotocopia e disponibile presso tutti i Reparti del Corpo nonché sul sito internet www.gdf.it nella sezione relativa ai concorsi.