Alessandro Addari eletto presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria Pescara

Il Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Pescara, composto da circa 90 iscritti, ha rinnovato gli Organi Direttivi per il prossimo biennio. Alla carica di Presidente è stato riconfermato Alessandro Addari che ha già guidato il gruppo negli ultimi due anni. Alessandro Addari, 36 anni,  fondatore e Amministratore unico della TOP SOLUTIONS – EXPORTITALY, azienda specializzata nel Marketing Internazionale e nella creazione di reti di imprese per l’internazionalizzazione. Addari è anche il Presidente di Partner for Value, Contratto di Rete nel settore dei Servizi Innovativi, tra i primi ad essere costituiti in Italia dopo la Legge istitutiva del luglio 2009 (n.33). Vice Presidenti sono stati eletti Roberto D’Eramo (BADINE), Nicola Di Marcoberadino (DMB SOLUTIONS) e Alberto Patriarca (SIMATECH ). Eletti, inoltre, nel Consiglio Direttivo:  Angelucci Federica (OMA), Antico Massimiliano (LIVELLA SERVICE), Carletti Guido (Impresa CARLETTI GUIDO), Di Nicola Cristian (AUTELCOM), Di Zio Raffaella (DECO), Lopes Eleonora (ECCO ITALIA), Ortolano Giacomo (ARGONE ENERGIA)  Pietrantonio Franco (C & D SERVIZI) e  Spinozzi Paolo (GP TRONIC). Nell’ottica della continuità  il programma di presidenza sottolinea ancora le tre parole chiave: “coinvolgimento”, “progettualità”, “fare sistema”. Il “fare sistema” all’interno e all’esterno del movimento continuerà, afferma Addari, a  caratterizzare la linea strategica della  mia presidenza. In primo piano ancora le relazioni con Scuola e Università, il Progetto StartImpresa, i contatti con le altre territoriali, l’internazionalizzazione e le relazioni con i Giovani Imprenditori all’estero, l’organizzazione di eventi e seminari  e infine la solidarietà attraverso la promozione di iniziative benefiche.

Nuove iniziative di Uniti contro la Crisi della Val di Sangro

La manifestazione avvenuta ieri a Lanciano, segna un passo importante nella lotta che vede uniti fianco a fianco lavoratori, studenti e precari. La piazza lancianese e’ stata densa di contenuti,dalla salvaguardia del contratto nazionale di lavoro ,alla lotta contro le privatizzazioni della scuola,dell´università, dell´acqua e di tutti i beni comuni. Non possiamo accettare che i diritti conquistati negli ultimi 50 anni,spesso con la vita dei lavoratori,vengano smantellati dalla logica del profitto a tutti i costi, con ricadute pesanti sulla vita di tutti e con l’aumento dello sfruttamento. Abbiamo richiesto a gran voce lo sciopero generale di tutte le categorie come un ulteriore passaggio del percorso di mobilitazioni che abbiamo intrapreso contro i padroni ed il governo Berlusconi. La consapevolezza delle difficoltà scaturite da questo periodo di crisi generata dalle speculazioni finanziare e dal mutamento delle relazioni sindacali,ci convince sempre più che l’unica via e’ la ricomposizione dei vari conflitti presenti oggi sul nostro territorio. La riconversione industriale del sistema produttivo per definire collettivamente cosa e come produrre, la tutela dei diritti e dei beni comuni conquistati fino ad oggi, la liberazione dalla precarietà del lavoro, il rafforzamento dello stato sociale, sono alcune delle priorità che intendiamo perseguire. La prossima assemblea del coordinamento “Uniti contro la crisi ”  si svolgerà presso- il “Ristorante Convivium”- domenica 6 febbraio alle ore 18.00

Convegno di Confindustria Pescara

Il prossimo 1 febbraio, alle ore 17, presso la sede di Confindustria di Pescara, in via Raiale 110 bis, convegno su  Crescere insieme alle imprese, Finanza, Innovazione, Internazionalizzazione. Intervengono: Enrico Marramiero, Presidente Confindustria Pescara, Paolo Primavera, Presidente Confindustria Chieti, Dario Pilla, Direttore Generale Banca dell’Adriatico, Monica Mercanti, Direzione Marketing Imprese Intesa Sanpaolo, Stefano Burani, Responsabile Servizio Internazionalizzazione Imprese Intesa Sanpaolo, Nell’occasione sarà sottoscritto l’ccordo Banca dell’Adriatico – Confindustria Pescara e Confindustria Chieti.