Le iniziative per i 150 anni dall’Unità d’Italia

Dal 7 al 19 febbraio  2011, al Palazzo degli Studi di Lanciano, in esposizione la mostra: “L’Altro Risorgimento” Le pioniere dell’emancipazione femminile a cura di Corinna Pieri. Sabato 12  febbraio, alle  ore 17.30, sempre al Palazzo degli Studi, presentazione in anteprima nazionale del libro “La Repubblica Romana del 1849” (Ed. Marsilio, Venezia 2011, pp. 224), incontro con l’autore Prof. Marco Severini. Interverranno: Marco Severini -Dip.to di Scienze Storiche, documentarie, artistiche e del territorio -Università degli Studi di Macerata; Maurizio Catania-Presidente Associazione Mazziniana Italiana  -Sez. Americo Bomba- di Lanciano; Francesco Sanvitale -Presidente Associazione Volontari e Reduci Garibaldini sezione Abruzzo –Ortona; Filippo Paolini -Sindaco di Lanciano

Francobolli emessi dalle poste per l’Unità d’Italia

Il 150°anniversario dell’Unità d’Italia è un avvenimento che coinvolge tutti gli italiani, dalle più alte cariche dello Stato a i comuni cittadini. Poste Italiane, in collaborazione con Bolaffi, ha voluto dedicare  all’evento un opera che attraverso i francobolli, ripercorre le tappe fondamentali di questi 150 anni. A partire da oggi  in tutti gli uffici postali dell’Abruzzo è disponibile il primo fascicolo dell’opera. Il progetto nasce dalla consapevolezza che ogni francobollo è un frammento di storia e, per questo, i francobollo emessi dall’Unità d’Italia ad oggi possono considerarsi degli efficaci cronisti degli avvenimenti della nostra storia, collezionabili come documenti contenenti le informazioni storiche. L’opera si compone di 33 fascicoli  ad uscita quindicinale, che conterranno un totale complessivo di  660 francobolli del Regno e della Repubblica; 17 lamine dorate che riproducono pezzi rari e preziosi, dalla Floreale al Gronchi rosa; 792 schede storiche e culturali che presentano le diverse tematiche che hanno reso unico il nostro Paese nel mondo, dall’arte al design, dallo sport alla musica, dalla moda alla gastronomia regionale; il Manuale di filatelia. In ogni uscita saranno inseriti 20 francobolli: 4  del Regno d’Italia; 8 della Repubblica Italiana; 8 francobolli tematici dell’Italia.

Chieti, mostra ‘Dai gigli al Tricolore’

A Chieti, mercoledì 2 febbraio, alle ore 17, presso il Teatro Marrucino, presentazione del Catalogo della Mostra: Dai gigli al Tricolore – il Risorgimento in Abruzzo Citeriore (Casa Editrice Tinari). Interverranno Vincenzo Greco, Prefetto di Chieti, Umberto Di Primio Sindaco di Chieti, Enrico Di Giuseppantonio, Presidente Provincia di Chieti, Mario Di Nisio, Presidente della Fondazione Carichieti, Stefano Trinchese, Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia Università “G. d’Annunzio” Chieti-Pescara, Miria Ciarma, Direttore Archivio di Stato di Chieti. Conduce il giornalista Stanislao Liberatore. Seguirà il concerto del Trio “Pianiste all’Opera” in Pagine di musica, d’Amore e d’Armi del Risorgimento italiano presentazione storico-musicale a cura del Prof. Gaetano Bonetta pianoforte a sei mani con Michela De Amicis, Rosella Masciarelli, Angela Petaccia ore 19:00 Palazzo della Provincia inaugurazione della Mostra storico-documentaria DAI GIGLI AL TRICOLORE – il Risorgimento in Abruzzo Citeriore a cura della Dott.ssa Miria Ciarma, Direttore dell’Archivio di Stato di Chieti

Auser Teramo dà spazio alle mostre per giovani

L’Associazione Auser di Teramo mette a disposizione la propria saletta per vernissage e incontri sull’arte per giovani artisti abruzzesi. Per partecipare è necessario prendere contatti con la segreteria scrivendo una mail all’indirizzo info@auserteramo.it. Sono necessari il curriculum e alcune foto delle creazioni.
Oltre a questa iniziativa da segnalare i corsi per il Tempo Libero, con lezioni gratuite d’italiano per stranieri si svolgeranno il venerdì dalle ore 16 alle ore 18. Le lezioni comprendono la preparazione al test di lingua italiana per coloro che richiedono il permesso di soggiorno per lungo periodo. Le lezioni di fotoritocco con Photoshop, realizzate dall’esperto Francesco Marzoli, si svolgeranno a partire da giovedì 24 febbraio alle ore 21.00. Il corso base si articola in 7 lezioni pratiche da due ore. Numero minimo di partecipanti:10. Sono aperte le iscrizioni alle lezioni di regia e teatro a cura della dott.ssa Alessandra Casalena. Sono previste 8 lezioni di due ore. Numero minimo di partecipanti: 10. Le lezioni si svolgeranno il giovedì dalle ore 16 alle ore 18. Il corso di pittura a olio e di disegno dal vero si svolge alle ore 18, del martedì. Docente Marco Rodomonti. Il minicorso di scrittura creativa inizierà il 15 febbraio 2011 dalle 16 alle ore 18. Quattro lezioni da due ore. Docente Enrico Macioci. Le lezioni d’informatica si svolgono il mercoledì dalle ore 18.00 alle 19,30 e venerdì dalle ore 18,30 alle 20. Docente Elena Ricci. Dieci lezioni da un’ora e mezzo. Il corso di lingua inglese a cura di Patrick Ciccone si svolge il giovedì dalle ore 19 alle ore 20. Il corso di lingua spagnola a cura di Raffaella Di Giuseppe si svolgerà il lunedì sera dalle ore 19,30 alle ore 20,30. Gli incontri del corso di fotografia riprenderanno ad aprile: il venerdì dalle ore 19.30 alle ore 21,00.. Docente Giampiero Marcocci. 8 Lezioni da un’ora e mezzo.
Ma c’è anche il servizio gratuito d’informazione e supporto domiciliare. Si tratta del Filo d’Argento (tel. 800 99 59 88) che affronta ed interviene nelle aree dell’ascolto e della compagnia telefonica, dell’informazione in senso lato, dell’aiuto domiciliare, della socializzazione, del trasporto, in massima parte rivolgendosi agli ultra 65enni, il segmento più a rischio di emarginazione e più bisognoso d’aiuto della popolazione. Il nostro punto d’ascolto è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 16 alle ore 18 le altre fasce orarie vengono coperte da un centralino attivo a livello nazionale. Quando si riceve una chiamata il volontario che è al telefono deve attivarsi e cercare una soluzione al problema che gli viene proposto, per far ciò è indispensabile che il Filo d’argento attui una concreta integrazione con l’intero sistema dei Servizi Sociali e stiamo lavorando in questa direzione. Il Filo d’Argento valorizza le relazioni e le reti, mantiene vive le risorse vitali presenti in tutte le persone di tutte le età, porta valore aggiunto, costruisce valore sociale, comunità solidali aperte, cittadinanza attiva e responsabile, promuove la solidarietà ed i diritti.